Trasporto pubblico, a proposito delle misure anticovid

-

TRASPORTI – In relazione ai precedenti comunicati e alle lettere inviate ai Prefetti, nei giorni scorsi, viaggiando su alcune linee regionali che seguiamo abbiamo notato che Trenitalia ha adottato alcune misure tra le quali:

Informazione ai Viaggiatori: Erogazione frequente di annunci sonori nei quali viene ricordata l’obbligatorietà di indossare la mascherina e che laddove non siano rispettate le normative anche la possibilità di fermare il treno nell’attesa dell’intervento delle forze dell’ordine; Erogazione di messaggi sui monitor di bordo sui treni che ne sono dotati;

In alcune località laddove è presente il personale di assistenza sono stati effettuati filtri in salita sui bus e sui treni;

In alcune stazioni e per alcuni treni considerati critici in concerto con la Polfer sono state istituite squadre volanti;

Abbiamo inoltre visto che negli ultimi giorni sono stati effettuati diversi controlli sul corretto utilizzo delle mascherine e con l’occasione anche controlli dei titoli di viaggio da personale Trenitalia in borghese con cartellino identificativo.

Tuttavia dobbiamo segnalare che registriamo con maggior frequenza utenti che invitati a mettere la mascherina prima la mettono e poi la tolgono non appena il personale di bordo si allontana, così come aggressioni verbali nei confronti del personale di bordo solo perché hanno richiesto ai viaggiatori di indossare i dispositivi di protezione.

Si richiede ai Prefetti un maggior presenziamento nelle principali stazioni e laddove necessario procedere con sanzioni pecuniarie da parte delle Forze dell’Ordine così come avvenuto nei giorni scorsi a Firenze.

SUI MEZZI PUBBLICI LA MASCHERINA E’ OBBLIGATORIA!

 

Presidente Associazione Pendolari Toscana Nord Ovest
Dott. Michel Rocchiccioli

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.