La scomparsa di Iva Gonnella

-

CHICAGO, IL. (U.S.A.) – A Chicago si è spenta il 16 aprile ultimo scorso la cara Iva Gonnella, adorata consorte del compianto Tony Giambastiani. Era nata il 28 aprile del 1934.
La cara Iva era originaria di Barga, mentre il marito Antonio di Bagni di Lucca. Sono stati una bellissima coppia, molto affiatata. Iva, come del resto la sua famiglia, di cui fa parte anche la figlia Jennie Giambastiani, apprezzata giudice nel settore dell’immigrazione adesso in pensione, era molto conosciuta e stimata all’interno della nostra comunità in Chicago e nell’Illinois. Iva, era membro del Mazzini Verdi Club, ed a Barga la sua famiglia è presente nell’associazionismo di solidarietà con la figlia Jennie che è segretaria della Giovanni Pascoli Benevolent Society che sostiene in modo attivo da tantissimi anni la Villa di Riposo di Barga e che è sempre molto vicina alla nostra comunità in Italia.

Iva apparteneva alla famiglia barghigiana dei Gonnella ed era la sorella ancora in vita dei compianti Enrico, Alberto e Giampiero (il Popy) Gonnella.

I suoi funerali si sono svolti nel cimitero di Town of Maine a Park Ridge, purtroppo in forma privata, data l’emergenza coronavirus.

Ad annunciare dalle colonne di questo giornale la sua dipartita è Gabriele Giovannetti, a nome della Società Benemerita “Giovanni Pascoli” che esprime alla figlia Jennie ed al marito George Katsivalis , alla affezionata nipote Velia Faso, al nipote Anthony Gonnella ed ai parenti tutti in Italia e negli Stati Uniti le proprie affettuose condoglianze, alle quali si unisce di cuore anche la redazione del Giornale di Barga.

Per espressa volontà di Iva e della famiglia, al posto dei fiori, sono gradite donazioni all’ospedale pediatrico St. Jude, 262 Danny Thomas Place, Memphis

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*