Presentati in comune a Barga gruppi e tavolo di lavoro per cultura, sport e turismo

- 1

Nella sala consiliare di Palazzo Pancrazi, sabato 18 gennaio si è tenuto il primo incontro fra i rappresentanti dell’amministrazione comunale ed i cittadini che hanno risposto all’avviso pubblico del 25 ottobre scorso per partecipare ai gruppi di lavoro dedicati a cultura, sport e turismo.

La sindaca Caterina Campani ha riassunto per sommi capi l’iniziativa, chiarendone soprattutto il funzionamento: sono stati costituiti quattro gruppi di lavoro, aperti a chiunque ne farà richiesta, anche dopo l’inizio dei lavori:

  • Cura e valorizzazione del patrimonio
  • Arti performative e arti visive
  • Turismo e valorizzazione del territorio
  • Sport

All’interno di ogni gruppo, su indicazione di maggioranza ed opposizione, sono stati scelti 3 rappresentanti che andranno a costituire un tavolo di lavoro di 12 persone il quale si relazionerà direttamente con l’assessorato alla cultura, cioè con la sindaca che ne detiene la delega. Coordinatrice del tavolo è stata nominata la dottoressa Sara Moscardini, direttore dell’Istituto Storico Lucchese sezione Barga.

Scopo dei gruppi è principalmente quello di costituire un punto di incontro per singoli o associazioni interessate a contribuire alla realizzazione, sviluppo e promozione delle attività culturali, sportive, turistiche del territorio e di fornire spunti, indicazioni, professionalità e collaborazione all’amministrazione comunale in questi ambiti, considerati cruciali per il nostro comune.

Per bocca del presidente Claudio Gonnelli e del vicepresidente Roy Santi, la Pro Loco Barga ha espresso parere positivo sull’iniziativa, vista come un’opportunità di collaborazione importante quanto necessaria fra amministrazione e mondo del volontariato. Nell’occasione, i due hanno poi ricordato che ad inizio febbraio si terrà l’assemblea per il rinnovo della cariche sociali della Pro Loco, auspicando una partecipazione più ampia possibile. È possibile candidarsi per entrare a far parte del direttivo della Pro Loco entro il 27 gennaio, compilando l’apposito modulo disponibile sul sito dell’associazione o presso l’edicola Poli in viale Giovanni Pascoli a Barga.

Nel suo intervento, il consigliere Giacomo Cella ha invece ribadito che l’idea alla base dei gruppi di lavoro non dovrà essere quella di portare all’attenzione i problemi delle singole associazioni o iniziative, quanto piuttosto quella di contribuire a costruire insieme una proposta organica negli ambiti di sport, cultura e turismo, proprio partendo dalle conoscenze e dalle competenze accumulate grazie alle singole esperienze personali.

Dalla platea è stato chiesto se esistesse già una serie di linee programmatiche entro le quali muoversi o, in altre parole, un’idea politica di sport, cultura e turismo da parte dell’amministrazione. La sindaca ha rimandato al programma presentato in sede di campagna elettorale, specificando però che sarà presto inviato ai partecipanti ai gruppi una sorta di vademecum con indicazioni di carattere generale e le informazioni più utili (a quale ufficio rivolgersi per cosa, nomi dei referenti per i vari servizi ed altro ancora).

Sempre dal pubblico, è stata poi sollevata la problematica relativa allo stato attuale del centro storico di Barga capoluogo, spopolato e privo di servizi e attività, eccettuate quelle di ristorazione. Sicuramente questo sarà uno degli argomenti sul quale dovranno lavorare da subito i gruppi, data l’importanza strategica di Barga castello sul piano del turismo e della cultura.

Come già indicato, la composizione del tavolo di lavoro è stata ultimata (è previsto un passaggio nel prossimo consiglio comunale per darne ufficialità), ma la partecipazione ai gruppi di lavoro rimarrà aperta a chiunque desideri farne richiesta: maggiori informazioni sul sito del comune di Barga (Avviso pubblico per partecipazione ai gruppi di lavoro, pubblicato il 28/10/2019, fac-simile domanda).

Commenti

1

  1. Lanciani Massimiliano


    Un progetto meritevole e significativo, ringrazio Maresa Andreotti e Balducci per il loro impegno. Spero che questa iniziativa sia motivo di condivisione e di proposte. Barga non ha bisogno di critiche ma di idee

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*