Dal controllo motorio al recupero della forza: convegno a Lucca sulla “manovra Grimaldi”

-

LUCCA – La “manovra Grimaldi” è stata al centro del convegno di sabato 30 novembre nel Salone dell’Episcopio dell’Arcidiocesi di Lucca.

L’associazione “Luigi Grimaldi”, nata a Lucca nel 2019, ha organizzato questo evento insieme ad Ordine dei Medici, Azienda USL Toscana nord ovest, Società Medico-chirurgica lucchese, Università di Firenze e Associazione italiana donne medico, nel decimo anniversario della scomparsa di Grimaldi.

L’associazione che porta il suo nome è impegnata a portare avanti le ricerche su questo trattamento, noto anche come “manovra di accorciamento muscolare e sollecitazione di trazione” (Amst), che ha molteplici indicazioni e può restituire forza muscolare grazie all’apprendimento del movimento ormai perso o danneggiato.

La segreteria scientifica dell’evento era composta da Maria Angela Bagni, Daniela Melchiorre (anche moderatrice degli interventi insieme al presidente dell’associazione, Marco Maresca), Lucia Ferroni, Alessandra Lippi, Giordano Guerrieri, Fabio Galluzzi e Alberto Marchi. Presente anche il direttore della struttura Recupero e rieducazione funzionale di Barga e Lucca, Ivano Maci.

Durante e dopo il convegno è stato possibile per i presenti visitare la mostra fotografica “Cercando un’altra vita” di Massimo Cavalletti, un intenso reportage sulla struttura di Riabilitazione dell’ospedale di Barga.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*