Il Duomo per M’illumino di Blu, per la Giornata Mondiale del Diabete

-

BARGA – M’illumino di blu. Per la giornata mondiale del diabete (14 novembre 2019). Già ieri sera anche il Duomo di Barga, insieme al Ponte della Maddalena detto del Diavolo di Borgo a Mozzano al ponte di Rivangaio sulla strada provinciale n. 2 “Lodovica” e ad un tratto delle mura di Castelnuovo di Garfagnana sono state i illuminati di blu e così sarà anche stasera 14 novembre. L’iniziativa è stata resa possibile grazie all’intervento del Lions Club Garfagnana ed alla collaborazione della Provincia di Lucca, il Comune di Borgo a Mozzano, il Comune di Barga e quello di Castiglione di Garfagnana.

La giornata mondiale del Diabete si celebra il 14 novembre perché è la data di nascita dello scienziato che scopri l’insulina: Frederick Grant Banting nato il 14 novembre 1891. L’insulina  è ancora oggi l’unica cura per il diabete tipo 1.

Esistono due  tipi di diabete il tipo 1 e il tipo 2 quello alimentare che sopraggiunge con età avanzata. Il tipo 1 è di tipo autoimmune, non si può prevenire, non si guarisce e se non diagnosticato in tempo può portare alla morte o a danni irreversibili. È importante riconoscere i sintomi che come diceva lo scienziato Craig è una diagnosi facile se si ha in mente: “tanta sete e tanta pipi”. Può esordire da 0 a 30 anni ed è ad oggi una malattia che è lunga tutta una vita di difficile gestione e richiede impegno continuo e costante sui controlli glicemici, sulle dosi insulina e con un impatto psicologico molto forte. Perché il diabete tipo 1 non da spazio ad errori.

A Barga tre le altre realtà attive su questa patologia anche l’Associazione diabete tipo 1 Lucca. che approfitta della giornata per ribadire che l’insulina è vitale per chi ha il diabete tipo 1: “Conoscere, informare è importante perché si ha paura di ciò che non si conosce; vorremmo invece arrivare al giorno in cui un universitario, un giovane, un bimbo, un adulto con diabete tipo 1 possa vivere la normalità dell’iniettarsi l’insulina nella pancia senza essere emarginato o percepito in modo ambiguo, senza creare disagio a sé stesso o agli altri”.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*