La Fondazione Carilucca investe oltre 20 milioni sul territorio

-

LUCCA – Ammonta a 21,2 milioni di euro la somma che la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca destinerà agli interventi istituzionali dell’anno 2020. È questo, in estrema sintesi, il dato che emerge dal Documento programmatico-previsionale licenziato ieri pomeriggio dall’assemblea dei soci e approvato dall’Organo di Indirizzo.

La somma fa pendant con la gestione positiva della Fondazione anche in termini di investimenti finanziari nonostante il perdurare della crisi. Una gestione improntata alla solidità del patrimonio e alla sostenibilità degli interventi annuali e pluriennali, oggi volutamente limitati alla durata dei mandati degli organi deliberanti, quindi non oltre il 2021. Terzo caposaldo a cui si ispira la gestione della Fondazione Crl è la sussidiarietà, intesa come modalità di intervento finalizzata ad affiancare e sostenere le politiche pubbliche senza sostituirsi agli enti competenti.
A tal fine da quest’anno è stata rafforzata l’attività di ascolto delle istanze del territorio, per indirizzare le risorse verso interventi condivisi anche assecondando sinergie finanziarie con fonti europee, statali e regionali. La Fondazione partecipa inoltre al sistema delle Fondazioni di origine bancaria e, in quest’ambito, contribuisce ad alcune iniziative a carattere nazionale, come il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e il Fondo Unico Nazionale per il volontariato. Le risorse per progetti realizzati direttamente dalla Fondazione sono prevalentemente destinate alla tutela e alla gestione del proprio patrimonio immobiliare costituito – fra l’altro – dal Complesso di San Micheletto e Complesso di San Francesco.
La Fondazione, attraverso il sistema delle Fondazioni strumentali e di scopo interviene nei settori della formazione della cultura e del sociale oltre a sostenere lo sviluppo economico e la ricerca. In questo senso si impegna nel sostegno alle attività messe in campo da Lucense e dalla Camera di Commercio.
A questi interventi, si aggiunge la partecipazione ad un’iniziativa di cooperazione internazionale nell’Africa subsahariana promossa a livello nazionale dall’Associazione rappresentativa delle fondazioni bancarie. Per il raggiungimento degli obiettivi la fondazione ha impiegato ed la forma della Mission Related Investment: esemplari in tal senso gli investimenti fatti per creare una rete di housing sociale a livello provinciale e l’operazione di acquisto e restauro del Complesso Conventuale di San Francesco, in gran parte destinato alla Scuola IMT.
A questa modalità di intervento potrà riferirsi, ove si realizzasse, l’investimento avente ad oggetto l’acquisto e la riqualificazione di un’ampia porzione dell’ex Manifattura Tabacchi di Lucca. Il progetto prevede la costituzione di un fondo comune di investimento immobiliare riservato, promosso da Coima SGR, che, nel mese di giugno 2019 ha presentato al Comune di Lucca una specifica manifestazione d’interesse.
Secondo le indicazioni contenute nel Protocollo d’intesa sottoscritto nel 2015 tra Ministero dell’Economia e delle Finanze ed ACRI, la Fondazione Crl utilizza il bando quale modalità privilegiata per selezionare le erogazioni da deliberare.
Considerando, infatti, i bandi di prossima apertura e le risorse provenienti da bandi pluriennali emanati negli anni passati, in tutto oltre 9 milioni di euro, dei 21,2 previsti per il 2020, vengono erogati tramite questo efficace e trasparente nell’intercettare le reali esigenze del territorio.
In questo ambito l’azione è orientata verso i progetti strategici per l’edilizia scolastica e per gli impianti sportivi.

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*