Il Barga Jazz Club riapre le porte con Nico Gori

-

Venerdì 20 settembre riapre la sede dell’Associazione Culturale Barga Jazz Club per la stagione 2019/2020 dei consueti live Jazz del venerdì e delle serate del sabato.

Come lo scorso anno, appunto, ogni venerdì verrà proposta musica jazz live di livello, anche per rimarcare il consolidato legame con il Barga Jazz Festival, mentre il sabato sarà dedicato ad altri generi musicali, spettacoli e serate di vario genere.

Venerdì, dalle 21.30, una Jam Session aprirà la nuova stagione ed accanto alla resident-band composta da Nino Pellegrini al Contrabbasso, Simone Venturi alle tastiere e Federico Cardelli alla batteria, i soci troveranno un ospite di eccezione: il clarinettista e sassofonista Nico Gori. 

Da anni membro stabile della Barga Jazz Orchestra, nella sua carriera Nico Gori tiene numerosi concerti sia come solista che in big bands, orchestre sinfoniche e formazioni jazz in qualità di leader o side-man, spaziando dalla musica classica al jazz, dal funky all’acid jazz, esibendosi in teatri, clubs, festivals , trasmissioni radio e televisive in tutto il mondo.
Ha collaborato e collabora con musicisti di grande fama quali tra cui Fred Hersch, Tom Harrell, Lee Konitz, Chicago Underground, Enrico Rava, Stefano Bollani, Renato Sellani, Antonello Salis, Bruno Tommaso, Paolino Dalla Porta, Gianluca Petrella, Roberto Gatto, Ellade Bandini, Ares Tavolazzi, Sandro Gibellini, Massimo Moriconi e con cantanti pop quali Anna Oxa, I Dirotta su Cuba, Fabio Concato e Gino Paoli.
Suona e registra con alcuni tra i migliori musicisti della scena quali Ole Kock Hansen, Jesper Bodilsen, Morten Lund, Jacob Christoffersen, Simon Spang Hensen, Jacob Fischer, Jesper Lundgaard, Thomas Clausen. Inoltre tieni vari concerti e seminari con il gruppo Band Au Neon insieme a due grandi musicisti italiani da tempo residenti in Danimarca: Paolo Russo e Francesco Calì.
Nell’estate 2015 Nico Gori da vita, insieme all’Associazione Pisa Jazz e a Francesco Mariotti, ad un nuovo progetto denominato “Nico Gori Swing 10tet”. Si tratta di una “small band” composta da 10 musicisti che propone un repertorio swing tra brani originali e arrangiamenti del leader, rifacendosi alle serate da ballo dell’America degli anni ’30 e ’40. Il tentetto ha all’attivo tre dischi e molteplici esibizioni in festival e rassegne in Italia.
Nel 2016 Nico Gori pubblica un nuovo disco in quartetto con il con il “Sea Side Quartet” che vede Piero Frassi al pianoforte, Nino Pellegrini al contrabbasso e Vladimiro Carboni alla batteria. Si tratta di un doppio album prodotto dalla Philology da titolo Opposites, ovvero due dischi diametralmente opposti. Il primo dedicato interamente alle ballad, ai brani lenti ma con ritmo; il secondo invece composto da brani veloci ed energici, senza tuttavia tralasciare l’aspetto melodico.
Dal 2015 riprende anche la collaborazione con Stefano Bollani registrando l’album “Napoli Trip” (Universal) e compiendo due tour italiani e molteplici concerti all’estero con il quartetto composto da Daniele Sepe e Bernardo Guerra. In occasione della registrazione e del primo tour del disco Napoli Trip, Nico Gori ha anche la possibilità di esibirsi con due batteristi d’eccezione quali Manù Katchè e Jim Black.

Sabato 21, invece, dalle 21.30 si riparte con “Vini e Vinili”. Ai vini le cantine Macea e Camigliano ai vinili Lorenzo Biagioni.

Per qualsiasi info o per i tesseramenti è possibile scrivere a: segreteria@bargajazzclub.com

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*