BargaJazz 2019, ecco il programma

-

BARGA – E’ stato reso noto anche il programma del BargaJazz festival 2019 che quest’anno, per la parte dedicata al concorso di arrangiamento e composizione per orchestra jazz, sarà dedicato e vedrà la partecipazione del trombettista Dave Douglas.

Ci sarà intanto una lunga anteprima quest’anno, dato che i concerti inizieranno già ai primi di agosto. Si comincia l’8 (nei giardini di Villa Moorings ore 21) con il Trio Ammento e Diana Torto

Una grande voce (Diana Torto) ed un trio collaudato (Peo Alfonsi alla chitarra, Fausto Beccalossi alla fisarmonica e Salvatore Maiore al contrabbasso) si confrontano con l’Antologia di Spoon River.

Venerdì 9 agosto (Giardino di villa Moorings ore 21), ci sarà Roberto Cecchetto Core Trio

La musica senza confini del chitarrista accompagnato da una sezione ritmica entusiasmante (Andrea Lombardini al basso e Phil Mer alla batteria).

Domenica 11 agosto, nel giardino di Casa Pascoli a Castelvecchio (ore 21), ci sarà lo spettacolo Mbira di Roberto Castello.

Musica, danza e parola nel tentativo di fare il punto sul complesso rapporto fra la nostra cultura e quella africana. Evento in collaborazione con Aldes

Lunedì 12 agosto (teatro dei Differenti ore 21), The Italian Trio

Dado Moroni (pianoforte), Rosario Bonaccorso (basso), Roberto Gatto (batteria): tre grandi maestri del jazz e dell’improvvisazione in concerto, fra brani originali e rivisitazione degli standard del genere.

Martedì 13 agosto (giardini di Villa Moorings ore 21), Michela Lombardi & Piero Frassi Circles Trio

“Shape Of My Heart – The Music Of Sting”: Michela Lombardi (voce), Piero Frassi (pianoforte), Gabriele Evangelista (contrabbasso) e Bernardo Guerra (batteria) reinterpretano alcuni dei maggiori successi di Sting.

Sabato 17 agosto (piazza Salvo Salvi ore 21), Note Noire Quartet

Ruben Chaviano (violino), Roberto Beneventi (fisarmonica), Tommaso Papini (chitarra) e Mirco Capecchi (contrabbasso) in un viaggio alla scoperta di una musica nuova, moderna e cosmopolita.

In contemporanea con la mostra “stare” di Fabio Maestrelli. Evento in collaborazione con OXO Collection The Gallery

Uno degli appuntamenti clou sarà come sempre quello di domenica 18 agosto (centro storico di Barga) con BargaInJazz

Torna l’evento più atteso dell’estate barghigiana: musica nelle strade e nelle piazze del centro storico in compagnia di Large Street Band e gruppi di Siena Jazz University. Barga Jazz Club Jam Session in piazza del Teatro dalle ore 21

Sempre in questa domenica, alle 18 nella chiesa di Santa Elisabetta il concerto di Vittorio Alinari

“E quindi uscimmo a riveder le stelle”: viaggio musicale nella Divina Commedia con la proiezione di immagini dall’edizione originale Alinari del 1922 e le impressioni musicali di Vittorio Alinari (sax tenore e soprano, clarinetto alto e contrabbasso, flauto).

Lunedì 19 e martedì 20 agosto nei giardini di Villa Moorings si prosegue con il ritorno del Barga Jazz Contesto (ore 21).

Concorso dedicato ai gruppi emergenti. Premio speciale al miglior solista dedicato a Luca Flores. (eccezionale pianista scomparso nel ’95, militante nell’orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del Festival).

Sempre i giardini di Villa Moorings (ore 21), ospiteranno mercoledì 12 agosto il concerto Riccardo Arrighini in 3/4

Prosegue il viaggio di esplorazione del pianista nelle contaminazioni fra jazz e altri generi musicali, stavolta in compagnia di Beatrice Valente (voce e contrabbasso) e Piero Borri (batteria).

Giovedì 22 agosto (teatro dei Differenti ore 21), Lydian Sound Orchestra

Una decina di grandi musicisti che sotto la direzione di Riccardo Brazzale danno vita ad una delle orchestre più apprezzate del panorama nazionale, specialmente dal vivo.

Venerdì 23 e sabato 24 agosto sarà la volta del concorso internazionale di arrangiamento e composizione (teatro dei Differenti ore 21). Nella prima serata i brani finalisti della sezione composizioni originali, nella seconda quelli della sezione arrangiamento. Nelle due serate ospite speciale sarà il trombettista Dave Douglas,

Il festival andrà poi avanti fino alla fine di agosto:

Lunedì 26 (parco conservatorio Santa Elisabetta ore 21), Alessandro Fabbri Five Winds & Pietro Tonolo

Dopo i lavori dedicati agli archi ed agli ottoni, Alessandro Fabbri esplora le potenzialità di un atipico quintetto di fiati. Solista di eccesione Pietro Tonolo.

Martedì 27 (stesso luogo ed orario), Luis González

“En Clave de Serrat”: un progetto dedicato alla rivistazione del repertorio di Joan Manuel Serrat, figura di spicco della canzone d’autore in lingua catalana e castigliana.

Mercoledì’ 28, Andrea Garibaldi Trio & Renzo Cristiano Telloli

“La Frontiera”: dopo l’incisione dell’album omonimo, prosegue dal vivo la collaborazione del trio del pianista Andrea Garibaldi (Fabio Di Tanno al contrabbasso e Vladimiro Carboni alla batteria) con il saxofonista Renzo Telloli.

Giovedì 29, Stefano Battaglia, Mirco Mariottini

Due maestri del proprio strumento in un fitto ed intenso dialogo fra clarinetto e pianoforte.

Venerdì 30 agosto, Tony Cattano “Naca” Quartet

Il quartetto del trombonista in un concerto godibile anche al di fuori della cerchia degli appassionati del jazz più filologico.

Sabato 31 agosto infine,  Hermético

Il Fat Fingers Sax Quartet, la voce di Federica Gennai e le percussioni di Andrea Pacini in un progetto inedito dedicato a Hermeto Pascoal. Arrangiamenti originali di Rossano Emili.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.