Alla Lago Santo Mountain Race un po’ di Barga in evidenza

-

FIUMALBO – Domenica 14 ottobre si è svolta la seconda edizione della “Lago santo Mountain race”, una gara di trail running sui sentieri del Parco del Frignano e della Valle del Serchio organizzata dal team Mud&Snow con la collaborazione di Ente Parchi Emilia Centrale, UISP Emilia Romagna, dei comuni di Pievepelago (MO) e Barga (LU), dell’ASBUC di Barga; delle guardie del Parco, dei volontari della Misericordia di Barga e di Pievepelago, del Soccorso Alpino e con il sostegno di sponsor privati.

La gara competitiva si è sviluppata su un tracciato 22 chilometri lungo un percorso ad anello con un dislivello in positivo di 1500 metri. Dopo la partenza dl Lago Santo la corsa ha raggiunto il monte Giovo percorrendo poi il crinale 00 per scendere nei territori della Media Valle del Serchio, toccando la Vetricia nel comune di Barga e loc. Pretina nel comune di Coreglia per poi risalire in vetta al Rondinaio e ritornare infine al Lago Santo.

I partecipanti sono stati oltre 240. Per quanto riguarda i risultati, da registrare il secondo posto nella categoria BF Femminile della barghigiana Stefania Giovannetti, del Gruppo Marciatori Barga, ottava nella classifica assoluta donne.

Dal nostro territorio a rappresentare i colori barghigiani, hanno partecipato anche Lucia Chiappa e Roberto Agostini del Gruppo Marciatori Barga e Antonio Merrighi, mentre Marco Redini, sempre del GM Barga, aveva preso parte il giorno di sabato alla Cronoscalata che ha raggiunto il Giovo.

Per quanto riguarda la Valle del Serchio i migliori risultati li hanno ottenuti Alice Vecci e Jessica Perna del GS Orecchiella, classificatesi al quinto e quarto posto dell’assoluto femminile.

Per la cronaca e per la storia la vittoria della seconda edizione della Lago Santo Mountain Race è andata a Daniele Pigoni dell’Atletica Reggio che ha corso davvero un gran trail.

Alle premiazioni, a rappresentare il nostro territorio, era presente il presidente di ASBUC Barga Francesco Feniello.

 

(Le foto sono di Patrizio Funai e Annalisa Giovannetti che ringraziamo)

 

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*