Simonini chiede notizie sul periodico di Molazzana “La pania”

-

Il consigliere della Lega, Simone Simonini interviene per chiedere notizie circa lesorti del periodico trimestrale di informazione di Molazzana,  “La pania”.

“Giungono momentanee notizie negative da Molazzana – scrive – per quanto riguarda il periodico. Una storia nata 30 anni fa, con oltre cento numeri pubblicati, e un libro dedicato proprio in concomitanza del numero 100 e 25 anni di attività.

Momentaneamente però, il tutto sembrerebbe interrompersi a causa non di una mancanza di fondi (come in altri comuni), bensì per lo scarso impegno di molti consiglieri comunali, membri del comitato di redazione”.

“Nelle ultime uscite – continua – ho notato dei ritardi, che poi si sono concretizzati con la non pubblicazione del mese di giugno.

Da qui ho cercato di capire meglio la situazione, e oggi purtroppo sembrano confermarsi notizie negative, per la pubblicazione del numero 118 di giugno, ma anche per quello 119 di settembre.

Il giornalino “La Pania” – prosegue il Consigliere –  nato nel lontano luglio del 1988 grazie al sindaco Selso Savoli, oggi rischia di scomparire per sempre con l’attuale amministrazione capitanata dal Sindaco Rino Simonetti.

Infatti nella redazione si trovano attualmente ben 10 componenti, di cui 6 facenti parte del Consiglio Comunale. Possiamo trovare il Direttore nonché Sindaco Simonetti, il Vicesindaco Talani, l’assessore Filippi, il Consigliere di maggioranza Carli e i due di minoranza  Bianchi e Rolandi, (di cui quest’ultimo surrogato con mia richiesta visto le assenze ingiustificate in Consiglio).

I restanti 4 componenti, sono membri esterni al Consiglio, su cui aggiungo, grava il peso maggiore del lavoro, e per questo mi sento di ringraziarli pubblicamente.

Ricordo che nel comune di Molazzana le commissioni istituite sono due, quella elettorale e quella del comitato di redazione. Attualmente sono l’unico Consigliere Comunale a non far parte di entrambe, visto che ne sono stato escluso per motivi politici”

“Sono dispiaciuto – conclude Simonini – che proprio i rappresentanti eletti in Consiglio dalla popolazione non garantiscano “momentaneamente” un apporto efficace al proseguimento di questo storico periodico.

Personalmente a fini di portare un contributo ad un servizio storico, mi rendo disponibile alla più ampia collaborazione, come sempre dichiarato”.

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.