La cantoria dell’Oratorio di S. Maria della Quercia di Palleggio: osservazioni artistiche

-

Diversi siti web descrivono le principali attrattive turistiche ed artistiche del paese di Palleggio riferendosi anche al piccolo Oratorio di S.Maria della Quercia situato in località Pian di Scalchi.

Sembra che la più rilevante di queste attrattive sia l’altare ligneo posto in fondo all’Oratorio, datato 1729 e realizzato da Frediano Nerici di Crasciana.

Mi stupisco però che nessuno abbia notato o citato la bellissima cantoria lignea dipinta posta sopra la porta d’ingresso dell’Oratorio, che un tempo non lontano deve avere contenuto un organo di pregevole valore.

Una foto della cantoria ha attirato la mia attenzione per le eleganti linee architettoniche e le pitture che decorano il parapetto curvilineo aggettante al centro.

Il pannello centrale, curvilineo, presenta un pannello che raffigura una corona di fiori in vernice verde al centro della quale si trovano fiori rossi disposti a croce. Ogni braccio della croce termina con una testa maschile dipinta. Intorno si nota una decorazione floreale molto delicata e dai colori tenui.

Sui lati diritti della cantoria si trovano quattro cartelle: la prima e la quarta presentano una decorazione costituita da quattro semicerchi rossi che racchiudono vari soggetti floreali.

Nel terzo pannello, sul lato destro, si nota una cartella con tre monti e tre croci. Sulla seconda, nel lato sinistro invece si vede uno stemma nobiliare con una stella e tre rosette. La parte inferiore dello stemma è composta da una banda rossa.

Al momento non si è potuto identificare a chi appartenga questo stemma.

La cantoria è un’opera di arte lignea databile ai primi anni del XVIII secolo e sicuramente era stata approntata per un organo coevo, oggi scomparso.

Auspico che qualche studioso possa intraprendere una ricerca mirata nelle carte dell’antica comunità di Palleggio, facente parte della Vicaria della Val di Lima, per trovare le origini della cantoria e dell’organo antico da considerare un assente ingiustificato.

 

 

Tag:

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.