Per un Natale più fiorito, al lavoro le “Donne di Barga”

-

E’ tornato in questi giorni il lavoro delle “Donne di Barga” il gruppo di cittadine barghigiane che hanno deciso, già da questa estate, di rimboccarsi le maniche per rendere il paese più bello e più accogliente. Spendendo soldi propri od organizzando iniziative per mettere insieme i soldi necessari a realizzare i vari interventi; e potendo contare anche sugli aiuti di qualche cittadino

Una forma davvero significativa di “cittadinanza attiva” che è ripresa in questi giorni che precedono le festività natalizie, con una serie di convincenti interventi per abbellire con fiori, alberi di natale, decorazioni natalizie e con altre belle cose, gli angoli di Barga.

L’operazione riguarda in particolare il centro storico di Barga dove a proprie spese, grazie anche ai soldi messi insieme questa estate con qualche iniziativa di raccolta fondi, è stato realizzato un bellissimo presepe sotto la volta dei Menchi, mentre via di Borgo è stata abbellita di ciclamini e di altre decorazioni che si ritrovano anche in altre vie. Da qui all’7 dicembre, il giorno che da tradizione avvia il periodo delle feste a Barga, verranno o sono già stati realizzati interventi di “abbellimento” in piazza Garibaldi, piazza del Comune, sulle terrazze del museo stanze della Memoria, d in altre piazze di Barga e lungo via di Mezzo. Decorata ed abbellita a dovere anche la piazzetta di largo Biondi e decori natalizi in arrivo anche lungo il ponte Lombardini, ma alcuni fiori compariranno anche lungo piazza Pascoli nella zona del Giardino. Verrà poi illuminato l’ulivo che si trova nel Belvedere Magri, sulla circonvallazione di via Marconi.

Un impegno davvero apprezzabile quello delle “Donne di Barga” che nel loro splendido modo contribuiscono a ravvivare l’atmosfera natalizia barghigiana, in attesa che dal 7 dicembre venga anche accesa l’illuminazione natalizia a cui pensa solitamente l’Amministrazione Comunale.

A proposito di luci natalizie… piccola nota in proposito: a dire il vero a Barga alcuni, in particolare tra i commercianti, ma non solo (lo pensiamo anche noi del Giornale), vorrebbero un cambiamento riguardante proprio l’illuminazione natalizia; quella a led di luce bianca usata in questi anni non piace e non convince perché troppo fredda. Cambiamenti comunque non sembra ci saranno rispetto allo scorso anno.

Tag: , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.