Assi viari, via libera del CIPE

-

“Dopo anni di promesse, ripensamenti e polemiche, il via libera del Cipe al finanziamento del progetto del primo lotto degli assi viari segna una svolta determinante per la viabilità lucchese: la destinazione certa delle risorse rappresenta la garanzia definitiva per la realizzazione dell’asse nord-sud e un impegno tangibile per il secondo lotto”. Sono le parole della parlamentare Pd Raffaella Mariani, che esprime “grandissima soddisfazione” per l’ok arrivato ieri(10 agosto).

“L’approvazione del progetto in riferimento al primo lotto dà l’avvio al percorso che condurrà al ‘Sistema tangenziale di Lucca primo e secondo stralcio’ così come denominato senza ambiguità negli atti che Ministero infrastrutture, Anas e Regione Toscana hanno predisposto. Spetta ora ai tecnici assumere nella realizzazione del progetto esecutivo prescrizioni ed osservazioni espresse in sede di VIA regionale e confermate dal Consiglio superiore dei lavori pubblici nel rispetto delle richieste degli enti locali, veicolate attraverso l’udienza pubblica condotta dall’amministrazione provinciale di Lucca: un esito coerente con l’impegno del Pd, volto a garantire le necessità dei territori”.

“Il passo fondamentale compiuto oggi si concretizza grazie alla collaborazione di diversi livelli istituzionali, con finanziamenti nazionali e regionali – prosegue la parlamentare – I tempi di realizzazione di questa infrastruttura a lungo attesa avranno scadenze precise. Un dialogo costruttivo tra enti locali e istituzioni aiuterà l’iter di realizzazione affidato ad Anas. Il Cipe ha anche definito le macro assegnazioni dal Fondo Sviluppo e Coesione, che al capitolo infrastrutture determineranno i successivi finanziamenti prioritari condivisi tra Ministero e Regioni. Da quelle assegnazioni lavoreremo per il secondo stralcio in coerenza con gli impegni presi”.

“Ripercorrendo nel tempo – dice Mariani – le tappe segnate da dichiarazioni, intese, scetticismi e appelli per il sistema di mobilità della nostra provincia e della Toscana Nord, credo di poter sottolineare che con questa storica destinazione di risorse abbiamo posto le condizioni per un significativo ammodernamento infrastrutturale: con l’inizio dei lavori per il raddoppio della tratta ferroviaria Pistoia-Lucca, il potenziamento della Lucca-Aulla, la realizzazione degli scali merci siamo oggi in grado di garantire maggior sicurezza ai cittadini, sostenibilità ambientale e competitività alle imprese. Ciò consentirà a Lucca di affrontare al meglio le sfide del futuro”.

“Al governo Renzi, con il ministro Delrio, il viceministro Nencini e il sottosegretario Lotti, che insieme allo staff tecnico hanno risposto con sollecitudine alle nostre istanze in merito ai progetti va la nostra gratitudine; al presidente Rossi e all’assessore Ceccarelli siamo riconoscenti per essersi fatti interpreti della volontà del territorio lucchese”.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*