Bilancio di previsione; siglato l’accordo con i sindacati per le misure sociali adottate

-

Da apprezzare l’impegno del comune di Barga per salvaguardare il sociale e le categorie a rischio e per rispondere con interventi immediati ed in prospettiva all’emergenza abitativa, ma anche per l’equità sociale rappresentata dal bilancio di previsione attraverso la lotta all’evasione. Così le organizzazioni sindacali che oggi insieme all’Amministrazione Comunale hanno siglato l’accordo sindacale raggiunto con l’ente barghigiano relativamente alle misure prese per il sociale e le categorie disagiate nell’ambito del bilancio previsionale che sarà in consiglio comunale il prossimo 28 aprile.

In soli due incontri, l’ultimo appunto oggi, si è arrivati alla sigla dell’accordo dove, come ha sottolineato il sindaco Marco Bonini, sono state in linea di massima approvate tutte le misure adottate dal comune e dove sono inserite anche tutte le modifiche, i miglioramenti e le proposte avanzate dai sindacati che hanno permesso di migliorare questo accordo.

“Certo siamo di fronte ad un bilancio sofferto – è stato il commento dell’assessore alle finanze Caterina Campani che ha illustrato l’accordo insieme ai sindacati di categoria, al sindaco, al consigliere Lorenzo Tonini – che ci ha imposto di portare avanti scelte rigorose come quella della lotta all’evasione a 360 gradi per il recupero di tante situazioni irregolari. Ma proprio per questo siamo di fronte ad un bilancio equo perché proprio recuperando l’evasione si è riusciti a non aumentare nessuna imposta e tariffa; senza colpire così indiscriminatamente tutti; e soprattutto si è riusciti a non ridurre la spesa destinata al sociale, come immutate sono tutte le misure anticrisi in aiuto alle famiglie disagiate ed alle persone con problemi lavorativi:. Forte anche quest’anno nell’ambito del sociale sarà poi l’impegno per combattere l’emergenza abitativa che intanto vedrà l’avvio dei lavori, finanziati da ERP e Regione per 600 mila euro, per la realizzazione di nuove unità abitative nell’ex mattatoio di Loppia. Rimane inoltre aperto un impegno che ancora è in fase di gestazione e di risposte dalla Caritas, per poter recuperare le canoniche e le abitazioni sfitte annesse alle chiese presenti sul territorio per realizzarvi alloggi da utilizzare in situazioni di emergenza, per accogliere temporaneamente le famiglie che hanno perso casa”.

Il notevole impegno a salvaguardare il settore sociale in ambito di stesura di bilancio è stato riconosciuto da tutti i sindacati che prima della sigla dell’accordo hanno sottolineato che il comune di Barga è senza dubbio l’ente che dimostra la maggiore sensibilità ai problemi delle categorie più deboli, nonostante le sempre maggiori difficoltà a far quadrare il bilancio.

Dai sindacati anche l’apprezzamento per la linea di lotta all’evasione avviata per combattere l’iniquità tutta italiana tra chi paga le imposte e chi non le paga, operazione mirata, si spera in prospettiva, a ridurre le imposte a carico di chi fa il proprio dovere:

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*