Alla scoperta di Mozart e Vivaldi, i nuovi concerti di Opera Barga

-

Dopo le serate d’opera al Teatro dei Differenti, con la presentazione del Catone di Haendel, il Festival Opera Barga chiude la sua parentesi barghigiana (si sposterà poi a Bagnone in provincia di Massa) presentando un nuovo weekend di musica con il tradizionale appuntamento con l’Ensemble Le Musiche di Simone Bernardini, primo violino dei Berliner Philharmoniker, e altri strumentisti da lui inviati a partecipare al Progetto Musica nei Borghi che si svolge appunto nei comuni di Barga e Bagnone nell’ambito del festival.

La prima serata (10 luglio – Aia del Beniamino, Fornaci di Barga, ore 21,15), prevede l’esecuzione del celebre quintetto per clarinetto e archi di W. A. Mozart con Helena Madoka Berg dell’Orchestra Sinfonica di Monaco al violino, Benjamin Beck, accademista dei Berliner Philharmoniker alla viola, Barbara Oehm, primo violoncello dell’Opera di Zurigo e Uriel Vanchestein, clarinettista, compositore e direttore d’orchestra recentemente invitato ad esibirsi a Pechino al Xian International Clarinet Festival e al Festival Internazionale di Caracas. Durante la serata anche la presentazione del Quartetto per archi n. 2 di Alexander Borodin. I suoi due quartetti per archi sono tra le sue opere più famose, un manifesto della ‘musica assoluta’, che mirava a svincolare la musica da presupposti narrativi.

Largo invece alla musica immortale di Vivaldi (11 luglio presso il Conservatorio Santa Elisabetta di Barga ore 21,15) dove verranno presentate “Le quattro stagioni” con primo violino proprio Simone Bernardini e naturalmente l’Ensemble Le Musiche. Chiusura in bellezza poi il 12 luglio (sempre al Conservatorio stessa ora) con la “Sinfonia Concertante”: Simone Bernardini e Andreas Willwohl eseguiranno insieme all’Ensemble la Sinfonia Concertante di W. A. Mozart per violino e viola.

Prezzo concerti: € 10,00 intero € 8,00 ridotto. Per informazioni: tel. 0583 711068 – operabarga@gmail.com – www.operabarga.it

Tag: , , , , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.