Elezioni comunali: a caccia degli avversari (che per ora non ci sono) di Bonini. Le dichiarazioni di Sereni

-

Chi sfiderà Marco Bonini e la maggioranza uscente alle prossime elezioni comunali di Barga?
Nonostante le elezioni amministrative siano ormai sempre più vicine, a Barga per il momento, almeno per quanto riguarda i diretti contendenti del sindaco uscente, la situazione è abbastanza stagnante. E di nomi certi non ce n’è nemmeno uno.
(continua…)

L’ipotesi intanto di veder tornare in campo Umberto Sereni a capo di una lista civica c’è ancora sulla carta, ma quanto ci ha dichiarato lo stesso professore stamani escluderebbe in parteun suo ritorno in gara, salvo eventuali mutamenti dell’ultima ora:

“Anche in caso di mia eventuale vittoria non potrei che vedere l’aspetto negativo della vicenda. La lacerazione che ne deriverebbe sarebbe davvero deleteria per Barga e questo io non posso accettarlo. Sono sempre stato e sarò sempre uomo di unione e conciliazione e quindi in una prospettiva di rottura proprio non mi ci trovo – ci ha detto – Non posso venire a Barga a creare una lacerazione (tra le forze del centro sinistra ndr). Io sono per unire e non per dividere le forze. Mi ritengo una risorsa per l’amministrazione e per Barga e mi dispiace quando questo non è stato capito o utilizzato. Mi dichiaro quindi ancora a disposizione di Barga e dell’amministrazione con lo spirito che mi ha sempre contraddistinto che è quello di costruire e di realizzare”.

Appare quindi abbastanza evidente a questo punto la scelta dell’ex primo cittadino.
E sugli altri fronti? Il Movimento 5 stelle, che a Barga vanta una discreta forza, potrebbe tentare di mettere in campo un proprio candidato ma il complicato iter di certificazione delle liste “grilline” sta frenando la nascita di liste del Movimento in molti comuni e Barga non sembra fare eccezione. Sembra comunque che qualche movimento ci sia e qualche novità potrebbe emergere già dalla settimana prossima, secondo esponenti ufficiali del gruppo di Barga.
Anche nel centro destra i giochi in vista delle elezioni amministrative di fine maggio non sono certo definitivi, ma qualche cosa si muove. Pur se la supremazia del PD non è mai sembrata in discussione, sembrerebbe non mancare la volontà di presentare una alternativa credibile. Negli esponenti delle forze di destra non mancherebbero i giudizi negativi circa l’operato dell’attuale amministrazione comunale che avrebbe deluso, secondo gli stessi, le aspettative della gente. Possibile quindi un ricompattamento dello schieramento che in questi anni si è un po’ disperso? Forse, ma per il momento di candidature ufficiali non ce ne sono. Per quanto riguarda gli attuali esponenti della destra in consiglio comunale, molto probabile, dopo l’annuncio già mesi fa di nessuna nuova ricandidatura per il capogruppo Oriano Bartolomei, la partecipazione alla prossima tornata elettorale di Gesualdo Pieroni di Fornaci e di Luca Mastronaldi di Ponte all’Ania, quest’ultimo legato al movimento politico “La Destra”. Entrambi potrebbero aspirare ad un ruolo di primo piano per le prossime amministrative.? Così sembra.
E Forza Italia ci sarà? Il partito più forte della coalizione di centro destra, Forza Italia, può contare attualmente su di un solo consigliere comunale: Guido Santini, attuale presidente del Centro commerciale naturale di Fornaci di Barga. Potrebbe essere il suo un nome da tenere in considerazione per una eventuale candidatura a sindaco, se Forza Italia ci sarà e se gli “azzurri” poi, non opteranno per presentare una figura esterna al consiglio comunale, come spesso avviene per il partito berlusconiano.

Tag: , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.