Bonini: bilancio di previsione, regolamento urbanistico e consulta giovani. I punti irrinunciabili prima delle elezioni

-

Ultimi mesi di vita amministrativa nel comune di Barga per la giunta Bonini, in vista delle comunali per il rinnovo di sindaco e consiglio previste per maggio. Ultimi mesi dove però non mancano gli appuntamenti importanti per la vita amministrativa e per il sindaco Bonini che ne fissa tre fondamentali: approvazione del nuovo regolamento urbanistico, approvazione del bilancio di previsione 2014, ma anche la creazione della consulta giovanile i punti priorato per il primo cittadino come ci spiega in questa intervista.

Dunque approverete il bilancio di previsione prima della scadenza?

“L’idea sarebbe quella, ma ci sono una serie di incognite che vanno chiarite, legate ai trasferimenti statali, l’IMU, la TARES; punti interrogativi da scogliere e per i quali ogni giorno si sente dire una cosa diversa. Ad oggi la scadenza prevista fissata è al 28 febbraio; se non ci saranno proroghe intendiamo rispettarla. Sarà quindi, in questo caso la nuova amministrazione eventualmente a riprendere in mano il bilancio, una volta che saranno chiariti gli interrogativi di cui parlavo”.

Quali sono le principali difficoltà da superare sul bilancio?

“Intanto quello delle somme urgenze relative ai ricorrenti danni del maltempo. Incideranno molto nel bilancio e ci auguriamo che vengano rispettate le garanzie di completa copertura da Governo e Regione perché altrimenti sarebbe un grosso problema far quadrare i conti. Comunque sia non possiamo attendere di avere risposte sicure. Dobbiamo dare risposta veloce a tante situazioni a rischio ed anche per i danni dei giorni scorsi abbiamo già avviato una serie di interventi per risolvere le troppe situazioni difficili. Tanto per far capire la portata del problema, solo per i danni del 18 e 19 gennaio le somme urgenze ammonteranno a circa 1 milione e 600 mila euro.”

“Le altre difficoltà sono le solite di tutti gli anni: chiudere un bilancio che è sempre più in sofferenza dove calano i trasferimenti statali e le risorse sono sempre meno. Cercheremo comunque di gravare il meno possibile i cittadini confermando il proposito, come già fatto nel 2013, di non aumentare le imposte comunali. Riguardo al 2013, voglio peraltro ricordare che Barga non ha applicato al mini IMU ed ha applicato al TARES con i criteri vecchia TARSU evitando aumento importanti, soprattutto per alcune categorie come le attività commerciali”.

E per l’adozione del nuovo regolamento urbanistico. Ce la farete?

“E’ ovviamente questo il punto più importante che abbiamo davanti. Per noi è un passaggio fondamentale, perché è un progetto avviato con questa amministrazione. Sarà approvato entro la fine del mese di febbraio. Questo l’input dato dall’amministrazione agli uffici che stanno lavorando per la valutazione di tutte le osservazioni pervenute. Nelle prime due settimane di febbraio faremo tutti i passaggi necessari tra cui un paio di riunioni della conferenza dei capogruppo per conoscere meglio le pratiche relative alle osservazioni.

Abbiamo più che mai bisogno di questo strumento per bilanciare meglio la ripresa dello sviluppo del territorio in base alle esigenze della situazione attuale. Siamo in particolare in un momento particolarmente difficile per l’edilizia. Riteniamo che il nuovo regolamento urbanistico possa dare una spinta alla sua ripresa, favorendo i privati a costruire e sciogliendo quei nodi normativi che in questi anni hanno bloccato a loro volta l’edilizia.

Quali i principali aspetti del regolamento?

Mi piace ricordare la previsione di una nuova cittadella scolastica anche per Barga, obiettivo che potrà così essere raggiunto negli anni a venire dotando anche il capoluogo di un polo scolastico all’avanguardia e moderno come quello di Fornaci.

Ma ricordo anche che il regolamento porterà, rispetto al passato, una diversa politica riguardo al rispetto del territorio circostante e del paesaggio: costruire sì, ma in sintonia con l’area in cui ci si trova”.

E la consulta giovanile invece?

“Siamo determinati a realizzare un altro dei punti programmatici di questa amministrazione, appunto la consulta dei giovani.

E’ già pronto il regolamento che se tutto andrà bene sarà portato all’approvazione del consiglio comunale già la prossima settimana . Barga si doterà quindi, dopo la Commissione Pari Opportunità, anche della consulta dei giovani, strumento che ritengo utilissimo per far avvicinare i giovani alla vita pubblica, ma anche per prendere da loro spunti per lo sviluppo del nostro territorio pensato guardando anche al mondo giovanile”.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*