Truffa dello specchietto a Gallicano. Un arresto

-

Aveva provato a truffare un anziano automobilista con la classica truffa dello specchietto: accusare una persona di aver rotto lo specchietto della propria auto, con qualche trucchetto a effetto e pretendere il pagamento in contanti. Ma le cose non sono andate bene al truffatore che alla fine è stato arrestato.
E’ successo a Gallicano dove i Carabinieri della Compagnia di Castelnuovo Garfagnana hanno arrestato per il reato di truffa un giovane, R.B., 25enne, celibe, nullafacente, residente a Adrano (CT) ma di fatto senza fissa dimora.
L’uomo, con numerosi precedenti di polizia a suo carico, nella mattinata di lunedì 28 ottobre, proprio a Gallicano, lungo la strada di fondovalle, simulava con la sua auto, una Fiat Grande Punto, il danneggiamento dello specchietto laterale sinistro attribuendo la
responsabilità a F.G.S., 72enne, coniugato, pensionato, abitante in zona, che giungeva in senso opposto alla guida di una Chevrolet Aveo.
Fermato l’anziano il giovane reclamava i danni e si faceva consegnare la somma contante di ben 200 euro a titolo di risarcimento. L’anziano però capiva subito dopo che c’era qualcosa di strano ed avvertiva immediatamente i carabinieri. I militari del Nucleo Operativo si mettevano così sulle tracce del truffatore e poco dopo, in Borgo a Mozzano, dopo breve inseguimento, intercettavano e bloccavano il giovane sequestrando denaro ed auto. Domani, 29 ottobre, R.B. verrà giudicato con rito direttissimo.

Tag: ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*