Le ceramiche di Eugenio Taccini

-

È stata inaugurata questa mattina alla presenza del sindaco di Barga Marco Bonini, della consigliera delegata alla cultura Giovanna Stefani, dell’assessore allo sport e turismo Gabriele Giovannetti e di molte altre persone la bella mostra di Eugenio Taccini e di sua figlia Lea, allestita nei locali ex Galleria Marzocco in Piazza Angelio.
La mostra, che rimarrà a Barga fino al 20 luglio, è una collezione di ceramiche smaltate di incredibile vivacità e allegria realizzate su grandi pannelli di biscotto unite a variopinti orci, giare e vasellame di sapore rinascimentale.
L’artista, del resto, è di Montelupo Fiorentino, patria della ceramica toscana da secoli, e quindi, quasi pane quotidiano, elemento da sempre presente che Eugenio Taccini lavora come su una tela, creando grandi effetti figurativi.
Tra le opere esposte, un tributo a Pinocchio e agli altri personaggi creati da Carlo Collodi ed ai bellissimi paesaggi toscani delle colline digradanti illuminate dai girasoli, e – felice di esporre a Barga, come ha ammesso durante l’inaugurazione – un omaggio alla nostra cittadina della quale sono ritratti scorci con questa bellissima tecnica materica, brillante, arcaica.

immagini di Ylenia Vesnaver

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.