Ma la “pista di atletica” che fine ha fatto?

- 19

Il nostro comune, ben fornito di impianti e strutture per il calcio, ha per fortuna anche altre associazioni che si occupano di promozione sportiva, nel settore della pallavolo, del karate, della danza del tennis, del ciclismo e in ultimo dell’atletica.Quest’ultima però, nonostante sia la base di tutti gli altri sport, pare essere la piu’ penalizzata dalla mancanza di un qualsiasi spazio all’aperto.Esiste da molti anni il “gruppo marciatori Barga” che si occupa di atletica dal settore master al settore giovanile con partecipazione a gare e manifestazioni varie in giro per toscana, italia e pure all’estero, con un numero di tesserati (agonisti) che supera allegramente le 200 unità tra tutte le categorie.Questa associazione si deve arrangiare per svolgere la sua attività in modo da poter permettere ai suoi atleti di competere, trovando un ostacolo
insormontabile, appunto, nell’impossibilita’ di poter correre lanciare saltare in spazi idonei.
Evidentemente non si può pretendere la costruzione di una pista per l’atletica visti i tempi che corrono, (anche perché nella sua sede naturale e cioè nel campo sportivo di Barga, non c’e’ più posto, e’ stato tutto occupato da tutt’altre strutture). Ma qualcosa e con poca spesa, si potrebbe fare: per esempio negli spazi tra le due strutture scolastiche (superiori e medie) si potrebbero realizzare un rettilineo e delle pedane per svolgere allenamenti e gare.
Lo scorso anno in vista del rinnovo del consiglio comunale si mobilitarono gli organi della stampa per reclamizzare la realizzazione di quella che pomposamente fu definita pista di atletica.
Il fatto suscitò le assai positive reazioni delle scuole interessate (alle quali gli impianti servirebbero), e della nostra società.
i lavori furono avviati, ma purtroppo, dopo ma quasi subito furono abbandonati, tanto e’ vero che gli spazi in questione sono oggi ingombri di materiale inerte, che impedisce anche di usarli come prima.
Sollecitiamo le istituzioni a risolvere ecologicamente il problema, riportando almeno un po’ di ordine nel sito che non fa’ certo bella mostra di sé a quelle centinaia di studenti che lo vedono.
ma soprattutto chiediamo di andare avanti con i lavori e portare a compimento con
Sollecitudine quel poco che e’ stato promesso, perché è dalla fine degli anni sessanta/inizio anni settanta che ci sentono promesse. Molti di noi che ci credevano
E che ancora ci credono sono andati in pensione, hanno i capelli bianchi e sono diventati nonni.

Commenti

19


  1. calcio
    se il posto x l’atletica è il campo sportivo io penso che è li che si dovrebbe svolgere questo sport, se non cè posto i SIGNORI del calcio lo debbono mettere a disposizione… non sono gli unici che possono fare sport… ci sono tanti ragazzi che farebbero volentieri atletica senza pagare quote di partecipazione salate che poi vanno in tasca ai giocatori dela prima squadra


  2. calcio
    senza contare che i Signori del calcio continuano sempre a fare sagre su sagre, senza pagare le tasse che pagano gli onesti commercianti, impediscono alla città di fare turismo durante il mese di agosto e spadroneggiano in maniera indegna su quel campetto che spacciano per stadio!

  3. ex atleta della smi degli anni 70


    ex atleta della Smi
    Concordo pienamente con maratoneta in riferimento ai “signori del calcio”


  4. Calcio
    Egr. Sig. Luti e/o Maratoneta… Credo che criticare l’operato dell’A.S. Barga, non sia davvero una cosa felice… E’ una società che da tanti anni permette a molti bambini e ragazzi (la cena di ieri sera al Bugno ne è la conferma!) di fare sport..e le sagre e le feste servono a mantenere in piedi questa società. Non mi venga a dire che impediscono il turismo…perchè mi sembra proprio una “sciocchezza” bella e buona. I ristoranti in agosto hanno avuto il loro buon da fare!!! Il turismo a Barga è ben sviluppato e semmai è il Comune che potrebbe fare di più per incentivarlo. Sembra che ultimamente si stiano spegnendo… La società del Barga è fatta da volontari, che operano tutto l’anno perchè essa esista. Un pò come fa Lei con il Suo gruppo. Poi se la questione è che il calcio ha più spazio dell’atletica, del tennis o del ciclismo..su questo posso darlLe ragione. Ma è una popolarità che nessuno ha scelto, ma che naturalmente è andata avanti nel tempo. Per il discorso del “posto dove fare atletica”..credo che la miglior cosa sarebbe parlare con il Sindaco, con l’Assessore e provare, parlando, a trovare posto e soluzione dove poterlo realizzare. Nel comune serve, ma serve anche qualcuno che poi faccia fare Atletica e che porti avanti questa attività bene, come l’A.S. Barga fa col calcio, con la sua Scuola calcio.


  5. atletica
    Il signor luti e il signor maratoneta hanno perfettamente ragione,si pensa solo al calcio e si fanno sagre che durano un mese intero e non e’ vero che i ristoratori in agosto hanno avuto un bel da fare. le sagre al campo sportivo servono solo per poter pagare stipendi ai giocatori che in un campionato dilettanti mi sembra assurdo.. Si parla di cifre di 800 euro per qualche giocatore ecc.. Con quei ricavati si potrebbe fare una bella pista di atletica e invogliare i giovani a quella bella disciplina..Caro bomber la societa’ si potrebbe mantenere tranquillamente in piedi pagando meno o per niente i giocatori e far durare le sagre di meno..


  6. pista di atletica
    Caro assessore Pia non ha piu il sindaco Sereni a portare avanti i progetti per le scuole e lo sport per conto suo adesso e’ solo e come vedo non riesce a portare avanti progetti e promesse fatte..La pista di atletica alle scuole e’ un utopia.. Io spero si potra’ fare prima o poi ma mi sa che si dovra aspettare un ritorno del vecchio sindaco per questa iniziativa..


  7. x franco
    hai perfettamente ragione le sagre non possono durare un mese, e x cosa poi??? x pagare i giocatori??? ma tra sagre e quota che pagano i ragazzi x giocare, quanto cacchio vi costa mantenere il BARGA??? io penso con i soldi di una stagione si farebbe una pista al campo sportivo


  8. Scusate
    Scusate se mi intrometto, ma non mi sembra il caso di criticare una società sportiva. Il calcio può piacere o meno, ma quello che viene organizzato da una società per mantenere le proprie attività non mi sembra così condannabile. Credo anche che non spetti all’AS Barga pensare a realizzare strutture altternative di sport. Questo è un compito dei nostri amministratori e penso che alla fine la pista di atletica si farà e che entro la fine della scuola sarà anche pronta. Detto questo condivido quanti pensano che bisognerebbe dare più spazio a sport alternativi al calcio. Ce ne sono tanti e tutti molto belli, in primis l’atletica che deve essere valorizzata e promossa come merita.


  9. pista di atletica
    Caro luca, il fatto per cui critico quello che fa il barga e’ che per anni tanti giocatori vengono da fuori e vengono pagati parecchio mentre ci sono tanti giocatori validi nel nostro comune..Per quello critico le sagre lunghe solo per fare soldi per poter pagare questi giocatori..Per il resto si hai ragione non e’ il barga a doversi proccupare della pista di atletica ma il comune, ma un aiuto lo potrebbero dare anche loro.


  10. pista (pseudo) di atletica
    caro “bomber” (forse ti conosco anche, ma non sotto questo pseudonimo) magari se ti palesi èanche più educato e civile. Comunque mi sembrache tu abbia travisato quello voleva significare quanto ho scritto, io non ho criticato l’operato delBarga. Leggi bene quello che ho scritto. Io mi sono solo permesso di criticare l’operato delleistituzioni per la mancata realizzazione per quanto promesso a noi che portiamo avanti leragioni dell’Atletica Leggera, e soprattutto perla grande utilità che avrebbe quanto promessoper l’utilizzo che ne potrebbero fare le scuole di Barga, in special modo il Liceo Sportivo. Sappiche non non me ne importa nulla di come e cosafa il Barga per mantenersi, non sono affari chemi riguardano e a maggior ragione interesssanola mia Società. Pertanto è stato inoppurtuno enon pertinente fare il mio nome in quello che haiscritto. Pertanto nel caso ci siano in seguitoincontri epistolari come questo ti prego di “nonmescolare il culo con le quarant’ore”.Naturalmente concordo pienamente con la riflessione del del Direttore del Giornale di BargaLuca Galeotti che mi sembra che mi paiono molto assennate. Cordiali saluti.

  11. massimiliano falsini


    considerazione
    Francamente leggendo un articolo dedicato alla questione della pista di atletica l’ultima cosa che mi sognavo di vedere era questo accanimento nei confronti dell’A.S. Barga. Accanimento che probabilmente ha origine da problemi o ripicche personali più dall’interesse per la questione dell’atletica leggera. Comunque, partiamo dal fatto che il gruppo Marciatori ha un problema logistico che merita di essere affrontato per permettere agli appassionati di svolgere questo sport. Quello che non comprendo è il riferimento fatto dal signor Luti al campo sportivo, dove “non c’e’ più posto, e’ stato tutto occupato da tutt’altre strutture”. Francamente non so i motivi per cui (al momento della costruzione dello stadio) non sia stata costruita la pista, ma non credo certo sia stata una decisione dell’A.S. Barga!! E non mi pare che lo spazio all’interno della recinizione sia stato occupato da altre strutture, quindi non capisco il suo riferimento. Di qui si passa poi (negli altri commenti) a toccare argomenti come giocatori da fuori, sagre estive, quote pagate dai giovani ecc ecc. Argomenti che non c’entrano assolutamente niente con la questione pista di atletica. Ma in ogni caso:- L’A.S. Barga è un’associazione senza scopo di lucro, fatta da volontari. Non esiste solo la 1° squadra ma altre 11 squadre che fanno giocare e divertire circa 200 ragazzi. A chi dice che la quota versata dai ragazzi serve per pagare i giocatori della 1° squadra invitando a fare un rapido calcolo: 150 euro annui per un’attività da fine agosto a fine maggio, toglieteci subito 80 euro (andate pure a fare preventivi sui kit di abbiliamento sportivo) più altri 10 di tesseramento e assicurazione. Il resto, da dividere per nove mesi, deve coprire il rimborso spese dell’allenatore e del suo secondo, oltre a una miriade di spese di gestione (lavaggio delle maglie, luce, acqua, riscaldamento, pagamento custode ecc ecc). Fatti i conti? Ogni allenamento costa 70 cent alle famiglie! (Altri sport hanno spese sicuramente maggiori per le famiglie)- Per quanto riguarda la sagra, credo che faccia parte integrante dell’offerta turistica della nostra cittadina, arricchendola e richiamando gente dalla Piana e da fuori provincia. Per fare un esempio, nelle scorse settimane ci hanno contattato persone da Livorno e Parma per avere informazioni. Penso poi che una manifestazione interamente svolta da volontari meriti comunque rispetto, anche se magari non se ne condividono le finalità. – Per quanto riguarda le spese per i giocatori della 1° squadra, sono solo una voce delle uscite dell’A.S. Barga, e non così spropositate come a volte si dice. La categoria dove giochiamo è comunque impegnativa e può richiedere che cinque o sei giocatori siano di Lucca. Ma d’altra parte è anche giusto che una realtà come Barga (la cittadina più grande da Lucca in su) si confronti con squadre di Pistoia, Prato e Firenze,e non solo della Valle. Anche perchè questo non toglie nulla alle altre discipline sportive (qualunque cosa si dica qua!). E comunque porta benefici al territorio di Barga (ad esempio quando le squadre ospiti arrivano in pullman a mangiare nei nostri ristoranti, oppure i tifosi). Concludo questa lunga considerazione con il pensiero che non ha alcun senso contrapporre l’A.S. Barga alle altre discipline sportive del paese. Chi ha problemi personali con un membro dell’A.S. Barga è bene che se lo chiarisca direttamente con lui piuttosto che gettare fango in generale su una società che francamente non lo merita.


  12. soldi
    caro FALSINI tagliamo la testa al toro, non qui, ma sul sito del barga, scrivi GIOCATORE X GIOCATORE quanto prendono come “rimborso spese” (lo chiamate cosi vero????


  13. pista atletica
    Anche il Sig. Falsini travisa, pro domo sua, quanto ho scritto sull’argomento pista di atletica, e anche lui non può mescolare il mio nome con tutto quanto è stato scritto nei riguardi dell’AS Barga. Ribadisco ancora che non me frega nulladi quello che fa questa Società e nemmeno mi sono permesso di criticare il suo operato. Ribadisco che il sito naturale per una pista di atletica leggera sarebbe il campo sportivo (perchè sarebbe davvero troppo bello avere un posto per l’atletica e uno per il calcio, magari!) e quando dico che ormai non c’è più posto, bisogna obiettivamente riconoscere che una pista di atletica a sei corsie (il minimo per una eventuale omologazione per gare di livello agonistico) forse sarebbe fattibile solo sacrificando fortememente altri spazi. Errori, negligenze, superficialità, pressapochismo e chi più ne ha più ne metta, di coloro (istituzioni) che in passato e anche in date più recentinon hano valutato con più e maggiore lungimiranza esigenze e aspirazioni di coloro che fanno e fanno sport in discipline diverse.Detto questo torno a sottolineare l’assoluta esigenza di un spazio dedicato a coloro che praticano l’atletica leggera e non solo per lefinalità del Gruppo Marciatori Barga. Ed è questo che ho chiesto e chiedo con il mio articolo pubblicato dalla stampa locale. Niente altro.(vedi culo e quarantore).

  14. massimiliano falsini


    risposta
    No sig. Luti, io facevo riferimento alle sue parole solo in merito allo spazio allo stadio. Nelle prime righe dell’intervento chiarisco che sono gli altri commenti (anonimi, quindi non il suo) a spaziare argomenti extra-atletica. Nei suoi confronti ribadisco solo che secondo me è inesatto sostenere che sono sorte all’interno dello stadio nuove strutture che hanno reso impossibile la costruzione della pista d’atletica. Tutto qua. Il resto della mia risposta era invece riservato ai soliti commenti anonimi. Quindi non credo di aver travisato niente, anche perché non avrei certo interesse ad attribuire determinate frasi proprio a lei invece che ad altri!In ogni caso mi auguro che siano terminati i lavori di cui si parla nell’articolo, in modo che possiate avere un maggiore spazio per la vostra attività.


  15. perchè??????
    perchè NON risponde il presidente dell’associazione sportiva Barga?perchè NON risponde in modo eloquente e non in politichese il sindaco o chi per lui?perchè NON dicono come mai al campo si fanno due sagre in locali NON propio “adeguati”?perchè NON si possono vedere i soldi dove vengono spesi visto che non è una società a scopo di lucro?perchè se è vero che si spendono 70 euro(70??) per ogni ragazzo questo non riceve tutta la roba che gli dovrebbero dare ma usa quella dell’anno prima?perchè tocca ai genitori portarli sempre a giro?e perchè quando a Barga si nomina il campo sportivo SUBITO c’è qualcuno che per difendersi comincia a SPARLARE di come è brava la società del barga etc.? forse perchè il campo per qualche motivo è intoccabile?NON dovrebbe essere a disposizione anche di altre società?

  16. massimiliano falsini



    Visto che SPARLO e basta di come è brava la società smetto di intervenire e lascio la voce a voi anonimi. Prima comunque ti chiarisco un paio di idee e poi chiudo (tranquillo).1) La manutenzione ordinaria, la gestione, le spese di mantenimento e del custode sono a carico dell’A.S. Barga, quindi il campo è a disposizione della società che lo gestisce (mi sembra un ragionamento piuttosto lineare!). Le eventuali altre società dovrebbero trovare un accordo con chi gestisce (per esempio come facciamo noi a Castelvecchio, come fanno gli Amatori al Sacro Cuore, come fa il Fornaci a Gallicano). 2) Se i locali fossero inadeguati non sarebbero autorizzati dall’ASL. 3) Il kit è previsto anno per anno e viene consegnato a tutti; se ad uno che conosci manca qualcosa è bene che si rivolga al responsabile invece di scrivere qua!4) Che società hai in mente che va a prendere ogni ragazzo a casa e lo riporta per ogni allenamento o partita? Probabilmente neanche una professionista. Ma se un ragazzo va al corso di musica o una ragazza va a danza lo porta il genitore o no???E lo stai dicendo all’unica società della zona che cerca (nel suo piccolo) con un modesto pulmino di aiutare i genitori in questo trasporto.Strano ripensare che l’argomento di partenza era la pista di atletica! Una pagina a parte sulle malefatte dell’AS Barga era meglio…


  17. Rif: …A norma asl???
    Relativamente al punto 2 del commento del Signor Falsini avrei qualche perplessità… Meglio sostenere che è una sagra temporanea e si potrebbe chiudere un occhio… Affermare che le cucine hanno l’autorizzazione della Asl mi sembra eccessivo.


  18. pista di atletica. E SOLO QUELLA.
    Questa sarà l’ultima volta che intervengo. Sia come persona fisica che come rappresentantedel GRUPPO MARCIATORI BARGA.Mi sembra essere tornato agli anni in cui a qualcuno venne in mente di fare a Barga una altra squadradi calcio. I barghigiani cominciaroro a litigare efare a cazzotti al Giardino rovinando così amicizie e relazioni personali.Bene. Questo è una cosa che non posso approvare.La mia Società ed io ci dissociamo completamente da questo comportamento;comportamento esplicitato con commenti che non riguardano l’argomento per cui io ho scritto, e per di più fatti senza nome e cognome di chi li fa.Nostri iscritti e atleti si prestano come volontarialle iniziative del Barga, e noi abbiamo ricevutofattiva collaborazione, specie nella persona delPresidente, quando ne abbiamo avuto bisogno.E così spero che resti in seguito questo spirito di collaborazione.

  19. Valter Ghiloni


    Rif: pista di atletica. E SOLO QUELLA.
    Sono un provocatore e come sempre: PROVOCO!La pista di ghiaccio però non ce la siamo fatta mancare.Strutture per sport alternativi (al calcio) mancano o sono carenti, non solo la pista di atletica.Che, diciamolo forte, ben venga.Però che sò: un pista ciclabile? una palestra di roccia? la copertura della piscina per utilizzo invernale? E mi fermo, ma ci sono tanti che per fare sport a Barga emigrano… (non sono tra quelli, tranquilli, non ho il tempo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.