Piazzale Matteotti vale 50cent ogni mezz’ora

- 6

Dopo un primo tentativo, apparso fallito, il parcheggio di Piazzale Matteotti a Barga torna ad essere a pagamento. Proprio ieri, infatti, sono state ripristinate le strisce blu che delimitano gli stalli e rimesso in funzione il parcometro per ritirare il tiket di pagamento.
Da oggi, quindi, fermarsi in piazzale Matteotti ci costerà 50 centesimi ogni mezz’ora, ossia un euro l’ora. Per venire in contro alle esigenze dei tanti barghigiani e turisti che preferiscono sostare più a lungo in questo parcheggio c’è invece la possibilità di un pagamento a forfait di 5 euro giornalieri.
Inutile sottolineare il malcontento degli esercenti che hanno i loro negozi nei paraggi del piazzale: pasticcerie, parrucchieri, bar, mercerie, estetiste già borbottano temendo una disaffezione dei clienti, sicuramente non sempre ben disposti a sostare a pagamento per un caffè, per un acquisto al volo, per un trattamento di bellezza. Intervento giusto? Intervento sbagliato? Ai posteri l’ardua sentenza di conoscere se questa scelta da parte dell’amministrazione sia stata la migliore o comunque l’unica possibile.
Sulla questione interviene l’assessore Gabriele Giovannetti. Il progetto del parcheggio a pagamento era partito lo scorso anno con una prima fase sperimentale sul parcheggio Matteotti e per l’area sosta camper. Piazzale Matteotti era stato messo a pagamento in quanto accanto c’è il vicino piazzale Pertini che offre 70 posti auto.
Sentendo poi i commercianti che si lamentavano per la sosta di autoveicoli su piazza Matteotti per tante ore, era stato deciso di velocizzare la sosta in questa area in modo così da garantire lo scambio delle auto. Una cosa, ribadisce Giovannetti, apprezzata e non combattuta dai commercianti ed anche da chi viene a Barga per fare acquisti.
Per chi si ferma per soli 10 minuti non occorre inoltre il pagamento del ticket come stabilito anche con gli addetti ai controlli; basta però non approfittarsi di questa opportunità.
Giovannetti sottolinea inoltre che una parte del parcheggio è rimasta ancora regolata dal disco orario di due ore. L’area a pagamento è inoltre in funzione dalle 8 alle 20, mentre nelle altre ore resta gratuita ed a disposizione di tutti. Sono comunque ancora allo studio altre ipotesi per regolamentare meglio la sosta non solo a Barga ma in tutto il comune.

Tag: , ,

Commenti

6


  1. ma????
    Perchè il parcheggio a pagamneto solo al giardino????? perchè non lo fanno anche sul fosso???


  2. Parcheggio
    Se spendessero meno in cose inutili poi non dovrebbero mettere questi balzelli. Ora così aumenteranno ancora quelli che con la macchina girano per il Giardino alla vana ricerca di un posto da parcheggiare visto anche il fatto che il nuovo parcheggio Sergio Lunatici è irraggiungibile per i non residenti vista la mancanza di cartelli che lo indicano e per la regolazione della viabilità della zona che necessita di una urgente revisione.


  3. ma per favore!
    Alex, il parcheggio lunatici irraggiungibile?Ma dai! Siamo a Barga, non a Roma o Milano!!!!!Se ti serve il navigatore per trovarlo…..Capisco per i non residenti, ma in fondo, dai, siamo a Barga….m4xm4, dove si sa tutto di tutti e anche di più!!!!:) sorrido!


  4. Per AD
    Ho detto che è irraggiungibile per i non residenti, perchè solo conoscendo alla perfezione la viabilità locale con gli assurdi sensi unici e divieti di transito che sono nella zona si riesce ad arrivarci non certamente seguendo i cartelli indicatori che non esistono.


  5. che assurdità……
    Che assurdità il parcheggio a pagamento al Giardino.Non era meglio il disco orario di 1 ora ed i vigili che fanno qualcosa invece di stare al bar o alla fiera a girare non si sa bene se a controllare o fare acquisti.A Barga si fà di tutto per fare cose completamente sbagliate come IL SENSO UNICO NEL PIANGRANDE che invece togliere pericolo come dice l’amministrazione ne crea molti(vedi il rientro nel pingrande).A me queste cose sembrano fatte per distrarre la gente dalle cose che l’amministrazione combina(dove spende i soldi, manifestazioni assurde, bilancio….etc.) così al giardino si parla delle futilità e non dei servizi assurdi che offre il nostro comune.Un ultima cosa sul senso unico,in 29 giorni di festa al campo sportivo dove transita tutto il traffico del piangrande l’amministrazione ce venuta solo a mangiare ma a vedere………..


  6. Viabilità in PIangrande
    Leggo con piacere che finalmente la nuova Amministrazione Comunale intende rivedere la viabilità in Piangrande. Penso che la miglior cosa da fare sia quella di rimettere tutto come stava prima del 2005 senza sensi unici e inutili girigogori che i poveri residenti e devono subire già da 4 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.