La Valle unita per la scuola

-

La Conferenza dei Sindaci dell’Istruzione della Valle del Serchio e i dirigenti di tutte le scuole della Valle chiedono in un documento comune attenzione per le scuole della montagna, con un aumento di risorse finanziarie, e in particolare che la normativa attuale, il piano del Ministro Gelmini, torni al centro di un sano e costruttivo dibattito in Palamento. Ieri mattina la Conferenza dei Sindaci dell’Istruzione della Valle del Serchio e i dirigenti di tutte le scuole della Valle si sono riuniti a Barga per valutare le ripercussioni delle novità introdotte dal Ministro Gelmini sulle scuole e eventuali proposte. Da qui la decisione di uscire con un documento forte, deciso e partecipato sottoscritto da Conferenza e dirigenti.
“Ci auspicavamo che le preoccupazioni della Conferenza già rilevate in un ordine del giorno approvato all’unanimità il 28 luglio scorso – ha detto il presidente della Conferenza, Renzo Pia – oggi non trovassero una reale rispondenza. Invece adesso la situazione non è cambiata, è difficile visti i tagli previsti in finanziaria. Una situazione che ci preoccupa e che ci tocca; una preoccupazione reale e concreta. La Conferenza ha valutato attentamente le norme attuali e in accordo con i dirigenti scolastici di tutta la Valle ha chiuso i lavori con un documento unanime, forte, deciso e partecipato che chiede finanziamenti per le scuole di montagna e che il dibattito su un tema così centrale per la vita di tutti torni sui banchi del nostro Parlamento”.
In particolare nel documento si trova la richiesta di attenzione alle scuole della montagna fondamentali per l’educazione, l’istruzione e la formazione dei ragazzi e per il mantenimento e sviluppo del territorio sociale, quindi incremento di risorse e non diminuzione. Inoltre uno slittamento delle scadenze relative alla programmazione scolastica per un approfondimento della normativa attuale e un sano e costruttivo dibattito a livello parlamentare.
Il documento è stato poi inviato al Presidente del Consiglio, al Ministro Gelmini, ai presidenti di Regione e Provincia, all’assessore regionale e provinciale all’istruzione.

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.