Tag: ilaria giovannetti

- di Redazione

Efficientamento energetico, oltre 3 milioni e 220 mila euro in provincia di Lucca

Quindici interventi in 12 comuni della provincia di Lucca per un investimento totale di oltre 3 milioni e 220 mila euro. Prosegue il successo del bando della Regione Toscana per l’efficientamento energetico di edifici pubblici finanziati nell’ambito delle azioni previste dalla programmazione dei fondi comunitari POR FESR 2014-2020. La Giunta ha appena approvato un’altra tranche del bando, che ammonta stavolta a 32 milioni di euro a livello regionale. La somma, scorrendo la graduatoria uscita a novembre, andrà a finanziare ulteriori progetti perlopiù di edilizia scolastica. Ne danno notizia Stefano Baccelli e Ilaria Giovannetti, consiglieri regionali Pd. “Un impegno mantenuto quello di destinare nuove risorse rispetto alla previsione iniziale per rafforzare gli interventi sul patrimonio pubblico in tutta la Toscana e quindi anche nel nostro territorio, finanziando la graduatoria del bando dedicato a azioni di efficientamento energetico: altri progetti andranno a sostegno di 12 comuni, oltre a quelli già finanziati nei comuni di Seravezza, Stazzema e Barga. – commentano i consiglieri…

- 1 di Redazione

Valle del Serchio, interrogazione di Giovannetti su agevolazioni per i pendolari. Dalla riduzione del pedaggio autostradale a esenzioni fiscali.

Sconti per i pendolari che per motivi lavorativi percorrono con forte frequenza le autostrade ma anche esenzioni fiscali. Più in generale forme di sostegno alla mobilità per chi vive lontano dai grandi centri, come chi abita inValle del Serchio, e si deve spostare quotidianamente, oltre a un costante lavoro di potenziamento e efficientamento del trasporto pubblico. Quali possibili iniziative si possano prendere in merito, è ciò che chiede alla Giunta Ilaria Giovannetti, consigliera regionale Pd, sottoscrivendo e condividendo l’interrogazione del collega Pd Giacomo Bugliani. “Per evitare che la perifericità dei territori si trasformi in marginalità, è fondamentale lavorare per ridurre i tempi effettivi di spostamento. – spiega Giovannetti –  E se quindi resta cruciale accrescere e  ripensare l’offerta dei servizi di trasporto nelle aree interne, sarebbe utile e necessario individuare anche ulteriori tipologie di sostegno alla mobilità sotto forma ad esempio di agevolazioni o esenzioni in relazione ai tributi regionali. Ancora, si potrebbero studiare agevolazioni sui pedaggi autostradali come è…

- di Redazione

Sanità, ok a risoluzione per tavolo tecnico su aree periferiche. Giovannetti: “Importante segnale anche per Valle del Serchio”

Costituire un tavolo tecnico che coinvolga rappresentanze istituzionali locali e regionali, l’Azienda unità sanitaria locale e rappresentanti delle associazioni, con l’obiettivo di dare risposte concrete ai territori disagiati e per sostenere e rafforzare l’assistenza sanitaria nelle zone periferiche e montane. È l’obiettivo di una risoluzione approvata in Consiglio regionale, promossa anche dalla barghigiana  Ilaria Giovannetti, consigliera regionale Pd e componente commissione Sanità nell’assemblea toscana. Una richiesta che nasce dall’ascolto di associazioni e comitati della Lunigiana ma che ha portato alla nascita di questo strumento utile per tutte le aree di questo tipo della Toscana. “La programmazione degli ospedali di montagna, e in generale il tema della sanità nelle aree svantaggiate e periferiche risulta fondamentale per garantire l’adeguatezza dei servizi ai cittadini che le abitano e per realizzare, in tal modo, la tanto auspicata uniformità di trattamento in tutto il territorio. – spiega Giovannetti – Ciò anche al fine di scongiurare lo spopolamento delle aree in questione. La risoluzione nasce dall’ascolto…

- 4 di Redazione

Gassificatore, La Libellula: “La giunta regionale ignora gli atti di indirizzo del consiglio. Sia lo stesso consiglio a trarre le conseguenza di questa frattura”

Le frasi pronunciate qualche giorno fa dal governatore della Toscana, Enrico Rossi, circa il progetto del gassificatore a Fornaci, fanno tornare ad intervenire il Movimento La Libellula. Non è piaciuta, ovviamente, l’affermazione di Rossi che riportiamo: “Se KME rispetterà le regole noi daremo l’autorizzazione perché la legge va rispettata”. La Libellula si chiede: “Quali leggi o regole impongono a un’autorità politica di dare obbligatoriamente l’autorizzazione a un qualsivoglia progetto? Che risulti a noi nessuna, come anche sarebbe l’ora di finirla di considerare il rispetto delle leggi da parte delle grandi aziende come una concessione divina, bensì un loro preciso dovere. A noi risulta invece, che la legge impone alla Giunta Regionale di curare l’attuazione delle leggi, degli atti di programmazione e di indirizzo approvati dal Consiglio”. Quindi l’esatto opposto di quanto afferma Rossi, dato che tutte le mozioni del Consiglio Regionale, fino ad oggi, si sono espresse in maniera nettamente contraria a questo progetto. Concedere l’autorizzazione o meno a questo progetto, caro Rossi, non è una decisione…

- di Redazione

Gassificatore KME, il consiglio dice sì all’unanimità alla richiesta di un tavolo istituzionale

“Il consiglio regionale chiede l’impegno della giunta toscana a farsi promotrice di un tavolo istituzionale che coinvolga gli enti locali interessati ed i ministeri dello sviluppo economico e dell’ambiente al fine di individuare un opiano di rilancio dello stabilimento KME di Fornaci che coniughi lo sviluppo produttivo del sito, la tenuta occupazione e la rigorosa tutela dell’ambiente e della salute degli abitanti della zona, definendo soluzioni tecnologiche in grado di garantire una produzione di energia incontrovertibilmente pulita, rinnovabile e compatibile con il contesto ambientale. Il consiglio invita anche la giunta toscana a farsi promotrice, contestualmente, di un percorso pubblico di partecipazione che coinvolga istituzioni locali, associazioni, sindacati ed abitanti del territorio della Valle”. Così il consiglio regionale toscano che stamani ha approvato all’unanimità, sinistra e destra, Lega e Forza Italia insieme a sinistra,  PD e Movimento 5 stelle,  una mozione presentata da Tommaso Fattori e Paolo Sarti e poi aggiornata con alcune aggiunte concordate anche con il PD, a proposito…

- di Redazione

Funghi, mozione di Giovannetti (Pd) a sostegno degli ispettorati Micologici

Adeguare il numero delle figure di Micologo in relazione alle esigenze effettive dei vari territori, con particolare riferimento a quelli vocati alla crescita fungina, mediante la realizzazione di corsi di formazione tra i dipendenti delle varie Asl. Prevedere con questo obiettivo un finanziamento determinato e costante da destinarsi agli Ispettorati Micologici, istituire per queste strutture un modello organizzativo omogeneo su base regionale. Lavorare su una riorganizzazione della rete di formazione dei “raccoglitori”, prevedendo un maggiore coinvolgimento degli Ispettorati. Sono gli impegni che chiede alla Giunta regionale la mozione  “In merito alle prospettive del servizio svolto dagli Ispettorati micologici” promossa daIlaria Giovannetti, consigliera regionale Pd e sottoscritta anche dal collega Stefano Baccelli.   “Abbiamo raccolto diverse sollecitazioni da parte di operatori del settore, in una terra come la nostra dove questa questione è inevitabilmente molto sentita: la Toscana, infatti, possiede la più ampia superficie boscata del paese, habitat naturale per i funghi spontanei. – spiega Giovannetti – La prevenzione è lo strumento più efficace per prevenire…

- di Redazione

Dalla Regione un Piano per le aree interne, Giovannetti (Pd): “Azione fondamentale per Valle del Serchio, importante un cambio di passo”

“Un fondamentale cambio di passo nelle politiche rivolte alle aree interne e montane. Una strategia organica regionale per promuovere progetti finanziabili dedicati a questa parte della Toscana, dalla mobilità all’istruzione, ai servizi sanitari, all’agricoltura, al turismo. Non posso che sostenere con forza questa azione politica pensando al territorio da dove provengo, in cui bisogna fare il massimo per venire incontro alle aziende qui attive così come per favorire nuovi insediamenti produttivi, un territorio difficile, in cui dobbiamo imparare a far convivere sviluppo industriale e tutela dell’ambiente, paesaggi e risorse enogastronomiche, storiche e culturali incomparabili, che è doveroso valorizzare e far diventare una leva propulsiva per la crescita. Fa bene il presidente Rossi a dire che dopo la costa dobbiamo concentrarci sulle aree interne. Abbiamo sempre parlato di una Toscana a tre velocità, ora, dopo i doverosi interventi per le aree costiere, questa deve essere finalmente la volta buona per rendere competitiva un’intera regione concentrandosi sulle aree interne. Abbiamo tenuto conto…

- di Redazione

Giovannetti: via del Volto Santo? Ora c’è una legge che permette di valorizzare il progetto

Via del Volto santo e non solo. Dalla regione arrivano importanti novità. Le rende note la consigliera regionale Ilaria Giovannetti che proprio sugli itinerari sacri e sulla via del Volto santo in particolare aveva promesso nelle stetimane scorse il proprio fattivo interessamento. Giovannetti riporta il l via libera del Consiglio regionale alla proposta di legge “Disposizioni per il riconoscimento, la valorizzazione e la promozione dei cammini regionali”, prima disciplina regionale che riconosce i cammini, ai fini della loro valorizzazione e promozione turistica, proposta dalla consigliera Pd Lucia De Robertis. “Per la Valle del Serchio – esordisce –  sarà importante puntare all’inserimento della via del Volto Santo appunto” “Con  questa nuova normativa regionale sarà possibile finalmente lavorare per un pieno riconoscimento dei cammini e quindi una loro più facile fruizione e valorizzazione, in tutta la Toscana e quindi anche nella nostra provincia di Lucca. Non solo la Francigena, ma anche la via del Volto Santo, che attraversa più comuni ed è…

- di Redazione

“Magnifiche presenze” arriva a Viareggio. Giovannetti: “Un progetto straordinario”

VIAREGGIO – “Magnifiche presenze è un progetto straordinario che riesce a far intersecare momenti salienti di personaggi fondamentali per la cultura del nostro territorio, D’Annunzio, Pascoli e Puccini, in un itinerario artistico unico e originale. Dopo il Vittoriale degli Italiani,  Casa Pascoli e la Versiliana, ora arriva a Villa Paolina, con una importante ‘new entry’, quale Puccini, ora protagonista assieme ai due grandi poeti. L’indagine pittorica di Sandra Rigali da un lato e la fotografia di Caterina Salvi Westbrooke dall’altro, riescono a raccontare queste figure con uno stile innovativo che le reinterpreta in chiave quasi pop, e un’attenzione alle nuove forme di comunicazione che rende questa mostra adatta a un pubblico trasversale, capace di attirare anche le nuove generazioni. Un’attualissima chiave di lettura della storia e della cultura della nostra provincia insomma. Da barghigiana non posso che essere orgogliosa: sono mie concittadine le artiste coinvolte, la curatrice  Franca Severini e a Castelvecchio ha sede la Fondazione Pascoli animata con grande…

- 1 di Redazione

Ilaria Giovannetti: “La Via del Volto Santo? Una opportunità da sviluppare”

La Via del Volto Santouna opportunità fondamentale per incidere sulla principale risorsa economica per terre come la Garfagnana e la Media Valle del Serchio. Parola di consigliere regionale Ilaria Giovannetti che interviene sul dibattito in corso circa la necessità di sviluppare il cosiddetto turismo sulle vie sacre o storiche anche in Garfagnana e Media Valle. La via del Volto Santo attraversa Lunigiana e Garfagnana, per poi arrivare a Barga e da qui e da Borgo a Mozzano giungere  infine a Lucca appunto per conclude il pellegrinaggio di fronte al Volto Santo. Attraversando valli di grande fascino e ricche di monumenti storici, rappresenta peraltro una alternativa ben più ricca al tracciato versiliese della Via Francigena Il percorso c’è, anche se più sulla carta; un tracciato vero e proprio non è mai stato segnato ed organizzato logisticamente, ma i pellegrini cominciano già a muoversi ed a frequentare la via del Volto Santo. “Concordo sul fatto che ci sia necessità di affrontare la…

- di Redazione

Scuola, da Regione 435mila euro alla provincia di Lucca per studenti disabili.

La consigliera regionale Pd e componente commissione Sanità  Ilaria Giovannetti, ha dato oggi notizia delle risorse in arrivo sul territorio  della provincia idi Lucca, a seguito di una delibera di Giunta che ha ripartito alle varie province toscane i finanziamenti statali messi a disposizione dalla finanziaria 2016 e poi assegnati alle regioni a fine 2017 con decreto del presidente del Consiglio. In particolare ammontano a 435 mila euro  le risorse che arrivano in provincia per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni disabili delle scuole di secondo grado; risorse rese disponibili dal Governo Renzi, per un totale di oltre 4 milioni e mezzo di euro in Toscana, che la Regione ha trasferito poi a tutte le province, per iniziativa dell’Assessore Cristina Grieco. “Un ottimo lavoro sinergico tra tutti i livelli istituzionali con un obiettivo fondamentale, quello di garantire un’efficace integrazione sui banchi di scuola per gli studenti con disabilità”, commenta Giovannetti. “La Toscana ha saputo cogliere prontamente questa importante opportunità,…

- 1 di Redazione

Giovannetti su KME: “Bisogna raggiungere giusto equilibrio tra esigenze occupazionali e quelle ambientali”

«Sono molto soddisfatta per l’esito della votazione e per il lavoro fatto su un testo condiviso dalla stragrande maggioranza del Consiglio», commenta Ilaria Giovannetti dopo che il Consiglio regionale ha approvato la mozione proposta dalla stessa e dall’altro consigliere regionale PD lucchese, Stefano Baccelli e sottoscritta anche da rappresentanti del Movimento 5 Stelle, della Lega, di Forza Italia, di Mdp-art.1 e del gruppo Misto (non hanno firmato e si sono poi astenuti nella votazione i consiglieri di Si Toscana a Sinistra e Fratelli d’Italia). Mozione legata al piano di rilancio annunciato dalla KME Italy S.p.a. dello stabilimento di Fornaci di Barga, comprendente eventualmente la realizzazione di un impianto di auto-produzione di energia elettrica «Certo, attendiamo ancora oggi un piano industriale da parte dell’azienda – chiarisce Giovannetti – ed è innegabile che il destino di KME, con i suoi 600 lavoratori che da anni lottano per mantenere il proprio posto di lavoro, è fondamentale per il tessuto socio-economico della Valle del…