Tag: zafferano

- di Redazione

Un’annata davvero ottima questo 2021 per il pregiato zafferano

Tra i doni che la natura ci regala ogni anno, grazie anche al lavoro dell’uomo, ci sono questi bellissimi fiori: sono i Crocus Sativus, il fiore dello zafferano, da cui si raccolgono i pistilli rossi che una volta essiccati diventeranno il pregiato zafferano.   Il 2021 è stato un anno davvero speciale per questa coltivazione; un’ottima annata per questi fiori che crescono solo se coltivati per cui non pensate mai, e lo ribadiamo con forza, di aver trovato dei fiori della zafferano in aperta campagna poichè queste preziose piantine esistono solo se coltivate e…con molta cura.  Quest’anno la natura, per quanto riguarda alcune maturazioni, ha registrato un ritardo che varia dai 10 a 20 giorni,  ma non per lo zafferano; le immagini ci arrivano  dal  comune di Barga: in questa coltivazione collinare lo scorso anno il primo fiore fu raccolto il 10 ottobre; quest’anno… il 9. La raccolta si protrae per oltre un mese e dunque si prevede  che  in…

- di Redazione

E’ tempo di autunno…la stagione della raccolta

L’autunno è forse la stagione più attesa nel mondo contadino, in autunno si vendemmiano le uve, in autunno si raccoglie la frutta da conservare nel lungo inverno, in autunno si raccolgono le olive da trasformare poi in olio che nella nostra provincia rappresenta una vera eccellenza e poi l’autunno è anche il periodo in cui la natura ci regala i migliori funghi dell’anno.   Ma soprattutto l’autunno è la stagione della raccolta delle castagne che nel passato rappresentavano davvero il pane per coloro che vivevano in collina e in montagna. L’Autunno ci impone però anche delle attenzioni particolari in quanto nasconde delle insidie. Sappiamo tutti che lo zafferano che cresce in autunno è la parte interna del fiore conosciuto come Crocus Sativus, una varietà che è presente in natura solo se coltivata dall’uomo, e questo  deve essere chiaro a tutti, per cui  durante una passeggiata a nessuno venga in mente di raccogliere questi fiorellini violacei perché non si tratta dei…

- di Redazione

Arriva la primavera ma anche le prime insidie floreali

Le belle giornate marzoline dal clima primaverile di questi giorni, hanno di fatto sancito l’arrivo della primavera e come spesso accade è la natura a scrivere il calendario.   Tra i primi fiori che ci segnalano che siamo fuori dell’inverno ci sono i Crocus. E con loro alcune varietà di narcisi e le immancabili primule, la prima verità dell’anno, che di fatto annunciano (di nome di fatto) l’arrivo della Prima…vera. Per tutti comunque è la primula il fiore della primavera. Quella che vi mostriamo, con queste splendide immagini di Abramo Rossi, è la Primula Vulgaris una varietà che se raccolta in luoghi adeguati è anche commestibile. Poi… da alcuni anni a colorare e invadere alcuni appezzamenti di terreno ci sono i Crocus: in genere si presentano con le varietà di Vernus e Neapolitanus. In effetti sono fiori molto belli da vedere, ma, assolutamente nocivi alla nostra salute. In passato qualcuno li ha scambiati per quelli dello zafferano pagando con la…

- di Redazione

#iorestoacasa. 25 aprile e 1° maggio. Ecco le proposte allo zafferano de La conca d’oro

BARGA – Per l’iniziativa lanciata dal giornale di Barga e patrocinata dal Comune di proporre menù e offerte per passare a casa i giorni di festa del 25 aprile e del 1° maggio, ecco ila proposta che viene invece da La conca d’oro, azienda biologia che produce zafferano in stimmi nella zona di Bugliano e che propone tutta una serie di prodotti allo zafferano. Chiusa la bottega in via di Mezzo causa l’emergenza, anche La conca d’Oro fa consegna a domicilio e vi propone, per trascorrere in casa i prossimi giorni di festa il suo zafferano, riso acquerello e birra allo zafferano: Ecco i contatti per richiedere a domicilio questi prodotti:   TELEFONO/WHATSAPP:  3495806358 MAIL: laconcadorosilviabacci@gmail.com PAGINA FACEBOOK:  La Conca d’Oro

- di Redazione

Il 27 c’è il consiglio comunale

Mercoledì 27 giugno alle 18 è convocato il consiglio comunale di Barga che si terrà nella sala consiliare di Palazzo Pancrazi. All’ordine del giorno l’approvazione del piano attuativo di iniziativa privata in località Il Ciocco. E’ l’ultimo passaggio di questa operazione riguardante un progetto di edilizia residenziale e riqualificazione di una porzione della tenuta del Ciocco;  il primo era stata la prima adozione da parte del consiglio per poi mandare il progetto all’esame di Provincia e Regione, pubblicare il tutto sull’albo pretorio per le eventuali controdeduzioni ed osservazioni, portare successivamente la pratica in conferenza paesaggistica in Regione e poi riapprovare il progetto finale in consiglio comunale. Passaggio a cui siamo arrivati. Si tratta di un progetto di riqualificazione residenziale per un massimo di totali 1600 mq di area edificata ed interessanti una superficie di terreno di 70 mila metri quadri. Il tutto all’interno della Tenuta del Ciocco, nella parte di territorio che va dall’area che si affaccia su Casa Pascoli fino…