Tag: toscana

- di Redazione

Calano i casi di covid-19 in provincia di Lucca e in Toscana; ancora 37 decessi

Sensibile diminuzione nelle ultime 24 ore di tamponi positivi sul territorio provinciale: 154 (-103). Calano anche in Toscana dove sono 1932 (-585). Si registrano però altri 37 decessi di cui 1 a Lucca. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid sono complessivamente 1.909 (+35) di cui 256 in terapia intensiva (+ 10). All’ospedale di Lucca 104 i ricoverati, di cui 16 in Terapia intensiva. All’ospedale Versilia 78 ricoverati, di cui 10 in Terapia intensiva. Ma ecco i dati della giornata: TOSCANA NUOVI CONTAGIATI 1932 (-585) RICOVERATI 1909 (+35 rispetto a ieri) TERAPIA INTENSIVA 256 (+ 10 rispetto a ieri) DECESSI 37 (età media 84,4 anni ) 1 morto a Lucca PROVINCIA DI LUCCA 154 (- 103)   PIANA DI LUCCA 75 ( ) (Altopascio 13, Capannori 13, Lucca 42, Montecarlo 2, Porcari 5) VALLE DEL SERCHIO 12 ( ) (Bagni di Lucca 2, Barga 1, Borgo a Mozzano 3, Camporgiano 1, Coreglia Antelminelli 2, Minucciano 2, Pieve…

- di Redazione

La Toscana entra nella “zona arancione”

BARGA – Coronavirus. Come era da immaginarsi, la crescita della curva dei contagi ci ha portato velocemente a passare alla zona Arancione. Le misure sono in vigore da questo mercoledì.  Questo si tramuterà in restrizioni maggiori per tutto il territorio regionale. Il livello arancione riguarda le regioni “caratterizzate da uno scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto” e purtroppo ormai ci siamo anche noi. Qui, oltre alle misure valide dal 6 novembre (e fino al 3 dicembre) in tutta Italia e che abbiamo già sperimentato, i cittadini devono rispettare le seguenti restrizioni che saranno valide per quindici giorni. Nelle zone arancioni, sono chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie. Rimangono aperte mense e catering. E’ però consentita  la ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle 22, l’asporto (con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze). Le misure del livello arancione comprendono poi limiti agli spostamenti. C’è il divieto di entrare e uscire dalla nostra regione,…

- di Redazione

Via alla caccia al cinghiale in zone non vocate. Confagricoltura Toscana: “Un mezzo per limitare i danni degli ungulati, ma va maneggiato con cura”

FIRENZE – Dal 1 ottobre sarà possibile cacciare i cinghiali non solo nei boschi ma anche vicino ai campi coltivati, Confagricoltura Toscana lancia un appello ai cacciatori: “Bene questo tipi di caccia, ma va praticata con attenzione: gli interventi devono essere mirati e risolutivi, eseguiti in sicurezza e nel rispetto del mondo agricolo” afferma il presidente Marco Neri. La delibera 843 approvata lo scorso luglio dalla giunta regionale ha introdotto la possibilità di svolgere la caccia al cinghiale in braccata, quindi con i cani, anche nelle aree non vocate per il periodo ottobre-dicembre 2020 (due giorni alla settimana, il lunedì e il giovedì, con inizio dopo le ore 10), con lo scopo di aumentare il prelievo venatorio di cinghiali e quindi ridurre i danni che questi provocano alle colture. “Gli animali sono in continuo aumento e distruggono le nostre coltivazioni, noi ogni giorno dobbiamo fare i conti ingenti danni” commenta Neri. In questo periodo dell’anno a essere colpite sono le viti, ma anche le semine…

- di Redazione

Coronavirus, firmata l’ordinanza sui tamponi gratuiti nei porti e nelle stazioni

FIRENZE (Fonte Toscana Notizie) – È stata firmata ieri, 25 agosto, dal presidente della Regione Toscana, l’ordinanza sui test tamponi molecolari (gratuiti e su base volontaria), che saranno proposti ai viaggiatori, che transitano nei porti e nelle stazioni della Toscana, residenti o meno nella regione. Dalle ore 8 di domani, mercoledì 26 agosto, l’iniziativa interesserà in prima battuta i porti di Livorno e Piombino, successivamente sarà estesa alle stazioni ferroviarie di Firenze, Pisa, Arezzo, Viareggio e Grosseto. Saranno le Asl territorialmente competenti ad allestire postazioni di accoglienza “drive-trough” o “walk-trough” nei porti e nelle stazioni indicate. Si ricorda che le persone che si sottopongono al test dovranno attenersi ai comportamenti previsti per l’isolamento fiduciario presso la propria abitazione o dimora, fino alla comunicazione del test entro le 24-36 ore successive. In caso di negatività del test non verrà adottato alcun provvedimento restrittivo; in caso di positività la persona sarà presa in carico dal dipartimento di prevenzione della Asl di riferimento per…

- di Redazione

Coronavirus, in provincia di Lucca sette casi in più. Sono 79 in tutta la Toscana

In Toscana sono 11.063 i casi di positività al Coronavirus, 79 in più rispetto a ieri (25 identificati in corso di tracciamento e 54 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 79 casi odierni è di 34 anni circa, il 68% è asintomatico. Delle 79 positività odierne, 20 casi sono ricollegabili a rientri dall’estero di cui 18 per motivi di vacanza (più 8 contatti). 19 casi sono riferibili a cittadini residenti fuori regione la cui positività è stata notificata in Toscana. Il 33% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 487.880, 4.154 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 878, +9,6% rispetto a ieri. I guariti crescono dello 0,02% e raggiungono quota 9.046 (81,8% dei casi totali).  Oggi non si registrano nuovi decessi. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia…

- di comunicato stampa

Turismo residenziale, boom di prenotazioni sulla costa Toscana. Male i luoghi e le città d’arte

FIRENZE  – Una stagione così nessuno se l’aspettava: è boom di prenotazioni tra la Versilia, l’Isola d’Elba e giù fino alla Maremma, con un luglio e agosto che segna un aumento di presenze in netto aumento rispetto all’anno scorso. Si parla di un raddoppio del fatturato per le imprese che lavorano nel comparto del turismo residenziale e extralberghiero. “Non credevo fosse possibile fare questi numeri in un anno così difficile”. A parlare è Maria Chiara Casamorata, referente per la costa toscana di Property Managers Italia, associazione nazionale di categoria del turismo residenziale. “Ad aprile le previsioni erano drastiche, si parlava di un meno 80%. A giugno le perdite erano sul 50% e poi ci è letteralmente arrivata addosso una valanga di prenotazioni, tanto da raddoppiare i numeri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Oggi possiamo dire che abbiamo il tutto esaurito. Rispetto a qualche mese fa,  è tornato finalmente l’ottimismo ”.    Cambiano i turisti, niente russi o americani, pochi…

- di Redazione

I paradossi del nuovo DPCM: “Posso fare anche 200 km in Regione per vedere un parente in Emilia e non ne posso fare 40 per rivedere i miei genitori a Fornaci”

PIEVEPELAGO (MO) – Martina Carrara è nativa di Fornaci, ma da tanti anni oramai, vive a Pievepelago in provincia di Modena; come avrebbero detto una volta i nostri nonni della Valle del Serchio, è diventata anche lei una “lombarda”. In realtà Martina, che noi conosciamo anche nel recente passato come chef street food con il suo ape Vispa Teresa nell’azienda creata con il compagno Juri Munari, e poi anche come chef dalle idee innovative nella cucina gourmet, si sente forse lombarda, ma si sente anche fornacina, ed alla sua Fornaci ci tiene molto e così ai parenti che vivono nella cittadina. Qui abitano i genitori Enzo e Donatella Carrara e la nonna novantenne. Sono ormai più di 50 giorni che non può portare i propri figli in visita ai nonni in quanto vive in una regione diversa. La beffa, oltre al danno arriva però  con il nuovo DPCM che entra in vigore dal 4 maggio che fissa la possibilità di…

- di Redazione

Coronavirus, tredici nuovi casi in provincia di Lucca. In Toscana sono in tutto 173. In provincia 4 i decessi

Sono 173 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino, analizzati nei laboratori toscani; e 18 i nuovi decessi. Sono invece 13 i nuovi casi in provincia di Lucca.  Continua a scendere il trend dei nuovi casi positivi (ieri erano stati 226). Diminuisce il numero dei decessi: 18, rispetto ai 22 di ieri. Così come diminuisce di 20 unità il numero dei ricoveri rispetto a ieri; nelle terapie intensive si registra una diminuzione di 2 unità. Continuano ad aumentare, rispetto a ieri, i pazienti clinicamente guariti +7 (da 216 a 223), e anche quelle virali +3 (da 84 a 87). Ad oggi sono dunque 5.672 i contagiati dall’inizio dell’emergenza. 87 sono finora le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”, risultati negativi al test ripetuto per due volte a distanza di 24 ore), 223 le guarigioni cliniche (senza più sintomi ma non ancora negativizzati) e 308 i decessi. I casi attualmente positivi in cura rimangono dunque 5.054. Spetterà in ogni caso all’Istituto superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus: nella quasi totalità dei…

- di Redazione

Coronavirus, tornano a crescere i casi in Toscana ed anche in provincia di Lucca

Sono 259 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino (+ 63 rispetto ai casi positivi nuovi di ieri). Per la Provincia di Lucca sono invece 42 i casi positivi nuovi registrati fino ad oggi da ieri (rispetto al dato di ieri +25). In totale, su tutto il territorio regionale si sono registratati  9 i nuovi decessi. Rispetto a ieri, i nuovi casi sono di nuovo in crescita. Questo si spiega con l’ulteriore aumento del numero di tamponi (3.410 nelle ultime 24 ore), e con l’avvio del programma che prevede esami a tappeto nelle Rsa: solo nella nord ovest negli ultimi due giorni ne sono stati fatti 791 (416 sugli ospiti e 375 sugli operatori), e nella centro 556 totali, comprensivi sia di pazienti che operatori. In ulteriore calo, invece, il numero di decessi (ieri erano 13). Lieve l’aumento dei ricoveri (+4 rispetto a ieri), e dei ricoveri in terapia intensiva (+4). Sono dunque 4.867…

- di Redazione

Quattro volontari della Misericordia di Borgo a Mozzano a Malpensa per ritirare gli aiuti dalla Cina

BORGO A MOZZANO – E’ lo stesso Governatore Gabriele Brunini a dare questa notizia: “Dopo quasi 50 anni di presenza, abbastanza attiva, in questa stupenda Misericordia, mi continuo a stupire di quante cose siamo riusciti a fare…e quante cose continuiamo a fare, anche in periodo di grande difficoltà e sconforto”. Anche oggi 4 volontari dell’associazione di Borgo a Mozzano, con il furgone ed altri 7 furgoni di Federazione Toscana Misericordie, sono stati all’aeroporto Malpensa per ritirare materiali medici sanitari e DPI provenienti dalla Cina, donati dal consolato cinese per la Regione Toscana. “Grazie Matteo, Samuele, Nicolò, Massimiliano!”

- di Redazione

238 casi in più in Toscana; 80 nella provincia di Lucca

Sono 238 (+ 54 rispetto a ieri) i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino. Salgono dunque a 3.067 i contagiati dall’inizio dell’emergenza, restano 21le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”) e 30 quelle cliniche. I nuovi decessi sono 21 contro i 17 di ieri. I casi attualmente positivi in cura sono 2.699. Questi i 21 decessi che si sono verificati in Toscana nelle ultime 24 ore, con l’indicazione di sesso, età, Comune di domicilio: M 82 anni Firenze F 76 Carrara, M 86 Cascina, M 85 Massa, F 90 Livorno, M 78 Capannori, F 95 Mulazzo, M 79 Carrara, M 75 Pontedera, M 80 Pieve a Nievole, M 80 Pistoia, M 69 Pistoia, M 82 Pistoia, F 65 Figline e Incisa, M 77 Montecatini Terme, M 80 Ponte Buggianese, F 81 Monsummano Terme, F 92 Serravalle Pistoiese, M 69 Scandicci, M 84 Piancastagnaio e M 78 Sestino. Spetterà in ogni caso all’Istituto superiore…

- 1 di Redazione

265 nuovi casi nuovi in Toscana. 49 quelli nuovi in provincia di Lucca

Sono 265 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Toscana a ventiquattro ore dal precedente bollettino. Salgono dunque a 2277 i contagiati dall’inizio dell’emergenza, 18 le guarigioni virali (i cosiddetti “negativizzati”), 24 le guarigioni cliniche e 91 i decessi. I casi attualmente positivi in cura sono 2144. Questi i 19 decessi che si sono verificati in Toscana nelle ultime 24 ore, con l’indicazione di sesso, età, comune del domicilio: M, 80 anni, Livorno; M, 80 anni Tresana (Ms); M, 85 anni Massa; M, 76 anni Massa; M, 77 anni Seravezza; M, 87 anni Pisa; M, 78 anni Massa; M, 84 anni Firenze; M, 84 anni Pisa; M, 79 anni Rosignano Marittimo, M, 78 anni Castelnuovo Garfagnana; M, 81 anni Signa; F, 75 anni Prato; M, 58 anni Reggello; F, 81 anni Campi Bisenzio; M, 84 anni Firenze; M, 86 anni Agliana (PT); M, 67 anni Pistoia; M, 91 anni Badia Tedalda. Spetterà in ogni caso all’Istituto superiore di sanità attribuire le morti al Coronavirus: si tratta di persone di età…