Tag: Libellula

- 4 di Redazione

Gassificatore, La Libellula: davvero verso la conclusione?

FORNACI – La decisione che scaturirà a maggio-giugno dopo la conclusione della conferenza dei servizi chiamata ad esprimersi sul beneplacito o il rifiuto del progetto del gassificatore, segnerà davvero la fine di questa storia? Se lo chiede il Movimento La Libellula che profila anche gli scfenari futuri in caso delle due decisioni contrapposte: “se l’autorizzazione sarà negata, a meno di ricorsi da parte dell’azienda, potrebbe essere davvero la fine non solo di questo progetto ma anche di decenni di tentativi di fare della Valle del Serchio il luogo di smaltimento dei rifiuti industriali toscani; ma se invece la Regione dovesse dare il consenso, la via obbligata a quel punto sarebbe il ricorso al TAR.” La Libellula interviene oggi, nel giorno in cui prende il via a Firenze la conferenza dei servizi e fa il punto di quelli che sono stati gli ultimi passaggi a cominciare dall’avvio dell’inchiesta pubblica sulla quale ha espresso le proprie critiche circa la scelta di indire due…

- di Redazione

In consiglio comunale presentati gli esiti del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga”

BARGA – Ieri sera in consiglio comunale a Barga sono stati presentati i risultati del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga” pnelle settimane scorsi con i word cafè con la partecipazione di un campione di cittadinanza. E’ stato il moderatore del processo Matteo Garzella a presentare al consiglio i risultati  soprattutto in merito alle preoccupazione ed alle raccomandazioni, che poi erano il fine ultimo del processo, espresse dalla popolazione riguardo al progetto del gassificatore di KME. Circa le indicazioni emerse dalla cittadinanza, secondo il campione di cittadini il progetto gassificatore non può essere supportato per le ricadute che avrebbe a livello ambientale circa ler problematiche di ricambio dell’area dovuto alla morfologia della Valle del Serchio. E’ stata ribadita anche la consapevolezza dei cittadini riguardo la correlazione tra inquinamento e malattie cardiovascolari, ma anche la consapevolezza che un progetto del genere  andrebbe ad aumentare le correlazioni già presenti sul territorio tra malattie ed inquinamento, a causa dell’impatto industriale già esistente. E’ stata…

- di Redazione

Aria di ricerca, mercoledì 11 l’incontro per la discussione sui questionari distribuiti alla popolazione

BARGA – Il progetto “Aria di ricerca in Valle del Serchio” prosegue con un nuovo incontro che per questo mercoledì sera 11 dicembre (ore 21 presso aula magna dell’ISI di Barga), prevede la discussione, a seguito della restituzione dei questionari distribuiti nelle settimane scorse alla popolazione. Interverranno sul tema il prof. Annibale Biggeri e la prof.sa Bruna De Marchi (Epidemiologia e prevenzione università di Pisa). Di seguito una tavola rotonda, dal titolo “Possibili scenari e implicazioni sulla sanità pubblica a cui parteciperanno, coordinati dalla sindaca Caterina Campani, i sindaci aderenti al progetto di ricerca sullo stato di salute della popolazione della Valle. Interverrà Riccardo Petrini del dipartimento scienze della terra dell’Università di Pisa

- di Redazione

“Tutti nella stessa Barga”: mercoledì 16 ottobre si svolgerà il primo dei tre “World Café”

BARGA – Entra nel vivo la fase conclusiva del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga” promosso dal Comitato Insieme per la Libellula in collaborazione con il Comune di Barga e sostenuto dall’Autorità regionale per la partecipazione della Regione Toscana. Saranno tre gli incontri moderati con la metodologia del World Café, il primo dei quali avrà luogo mercoledì 16 ottobre presso l’Aula Magna dell’ISI Barga dalle 18 alle 22. A partecipare saranno 70 cittadini estratti a sorte dalle liste anagrafiche del Comune, che andranno a comporre un campione rappresentativo della popolazione, in quanto sorteggiati rispettando in proporzione la suddivisione dei cittadini residenti per genere e per fasce di età. Ad essi si aggiungeranno 10 tra i firmatari della petizione consegnata alla Regione Toscana lo scorso 29 gennaio, selezionati dal Comitato Insieme per la Libellula. Non saranno invece presenti i 10 dipendenti che KME aveva la facoltà di individuare tra i propri organici: essi, su indicazione del Comitato di Garanzia del processo…

- 1 di Redazione

Gassificatore, la Libellula interroga il settore cartario

A proposito della presa di posizione del Cartario per lo smaltimento del pulper, interviene il Movimento La Libellula. Ecco il suo comunicato. “Riparte, dopo il periodo delle ferie, la propaganda a favore dell’impianto della KME, il famigerato “pirogassificatore”; nuovamente i cartari spingono verso la realizzazione di questa fasulla soluzione ai loro problemi, che tanto pressanti non devono comunque essere se il settore, come da loro testimoniato, gode di ottima salute; ora però, a forza di battere la grancassa, sospettiamo che i suonatori stiano riportando seri danni ai loro timpani; sì perché ci sono delle domande che non solo noi, ma anche altri a partire dal nostro amico Rossano Ercolini, abbiamo più volte posto al settore cartario, che però pare non volerci sentire. La prima, e che dovrebbe essere alla base di tutto: quante sono le tonnellate annuali di scarto di pulper inviato a smaltimento? Ancora si parla di queste famose 120.000 tonnellate, un quantitativo che risale alla notte dei tempi,…

- di Redazione

La Libellula invita l’assessore Fratoni ad un confronto

La Libellula. Invita ufficialmente lassessora all’ambiente della regione Federica Fratoni ad unonfronto. Ecco il comunicato.   “Come preannunciato, abbiamo invitato ufficialmente l’assessore regionale all’ambiente e alla difesa del suolo Federica Fratoni a partecipare ad una serata pubblica organizzata dal nostro movimento, accogliendo positivamente la sua dichiarata disponibilità al confronto; l’intenzione è quella di dibattere con lei la questione dell’inceneritore della KME, portando il nostro punto di vista che non abbiamo potuto esporre durante la recente tavola rotonda del 2 agosto a Gallicano, data l’assenza di un dibattito permesso col pubblico. Ribadiamo come la futura indizione dell’inchiestapubblica, seppur da considerarsi come un segnale positivo, non può esaurire la questione essendo in buona sostanza un confronto meramente tecnico tra l’azienda da una parte e gli autori delle osservazioni dall’altra, avente a oggetto unicamente lo Studio di Impatto Ambientale; ciò che stiamo cercando da molto tempo, e non siamo riusciti ad avere finora, è un confronto con la Giunta Regionale che ci spieghi i motivi politici di questa scelta e le contraddizioni emerse con altre scelte…

- di Redazione

In consiglio a Barga si è parlato di impegni per l’ambiente e ufficio turistico.

Il primo consiglio comunale operativo dell’era Caterina Campani, dopo quello di insediamento della metà di giugno, è andato in scena la sera  di giovedì 4 luglio. I temi che hanno catalizzato il dibattito sono stati le discussioni delle due mozioni presentate dal gruppo di minoranza Progetto Comune; la prima di carattere ambientale, circa gli impegni da prendere per migliorare la qualità dell’aria e dei suoli e per attuare gli impegni assunti sulle linee guida indicate prima delle elezioni dal Movimento La Libellula. La seconda mozione verteva invece  sull’impegno a migliorare la funzionalità dell’ufficio turistico di Barga di cui progetto comune aveva anche denunciato la chiusura nei giorni 19 e 20 giugno, in uno dei week end estivi insomma. L’ordine del giorno presentato relativamente alla prima mozione da Progetto Comune non è stato approvato, mentre alla fine, con i voti della maggioranza, è stato approvato un ordine del giorno presentato sugli stessi temi dalla giunta Campani. Il dibattito è andato avanti…

- di Redazione

Kme, riprendiamo il dialogo. Uilm replica alla Libellula: “Tutto sospeso dopo la notizia del pirogassificatore”

FORNACI DI BARGA – “La nostra richiesta di incontro sul futuro di Kme e dei lavoratori è rivolta alle istituzioni, al Comune come alla Provincia e alla Regione, perché loro, insieme all’azienda, sono gli interlocutori interessati a dare risposte ai problemi del lavoro e dell’occupazione del territorio. Ed è con loro che si sono interrotti i rapporti ormai da diverso tempo, in particolare dalla campagna elettorale per le amministrative del Comune di Barga”. Non si fa attendere la replica del segretario della Uilm area nord Toscana, Giacomo Saisi, all’attacco del comitato La Libellula sulla vicenda dello stabilimento di Fornaci di Barga. La volontà, spiega lo steso, è quella di ricucire un dialogo, su tutti i fronti, che riguarda l’azienda e le istituzioni ma anche il comitato stesso: “Quello che fa La Libellula, sotto il profilo dell’informazione ai cittadini e della battaglia per la sostenibilità ambientale, è assolutamente lodevole. Certo, noi non ci permettiamo di intervenire sul modo in cui portano avanti…

- di Redazione

“Tutti nella stessa Barga”: lunedì 6 maggio alle ore 21 la presentazione pubblica del processo partecipativo

Lunedì 6 maggio alle ore 21 presso la sala 1° Maggio in piazza IV Novembre a Fornaci di Barga, si svolgerà l’assemblea di presentazione del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga” promosso dal Comitato “Insieme per la Libellula” e sostenuto dall’Autorità regionale per la partecipazione della Regione Toscana.   La finalità del processo partecipativo è quella di creare spazi di discussione aperti alla popolazione locale per l’elaborazione di un documento che conterrà le raccomandazioni dei cittadini in merito al progetto di realizzazione dell’impianto di gassificazione presentato dall’azienda KME Italy. Nel corso della serata verranno illustrate le fasi entro cui, nei prossimi mesi, si realizzerà il percorso e sarà data la possibilità al pubblico di intervenire.   La cittadinanza è invitata a partecipare.

- di Redazione

Fattori (Sì): “Dopo le 9 mila firme raccolte e l’approvazione dei nostri atti, KME inverta rotta: No ad inceneritore e Sì ad autoproduzione. Subito tavolo con i Ministeri”

Come già riportato, sono state approvate dal Consiglio regionale due mozioni contro il progetto di pirogassificatore KME, ambedue a prima firma Fattori, la prima senza simboli e firmata unitariamente dagli altri capigruppo Pecori, Giannarelli, Spinelli, Marcheschi e la seconda firmata, oltre che dal collega di Sì Paolo Sarti, anche da Giovannetti, Baccelli e Marras. “Dopo la consegna, ieri, delle 9mila firme raccolte contro il pirogassificatore dal Movimento la Libellula e dai comitati e dopo l’approvazione odierna delle due mozioni, KME non può pensare di andare avanti come se nulla fosse e la giunta regionale non può continuare a sostenere un accordo insostenibile – dichiara il capogruppo di Sì – Toscana a Sinistra, Tommaso Fattori – “Nessuno vuole il pirogassificatore: non lo vuole la popolazione, i comuni interessati, la provincia di Lucca e non lo vuole il Consiglio regionale. Se KME intende davvero autoprodurre energia, saremo tutti in prima linea a sostenere la realizzazione di una piattaforma energetica alimentata da fonti…

- di Redazione

La Libellula su convegno di KME: “Scienza per pochi eletti”

La Libellula all’attacco di KME dopo l’organizzazione del convegno scientifico svoltosi ieri presso l’ex Cinema SMI, sui temi della rivoluzione energetica. Il movimento critica KME per non aver permesso a tre attivisti del movimento di partecipare al convegno come pubblico; e soprattutto per non aver reso pubblico l’appuntamento che invece era ad invito:   “Ad un anno esatto dal grande convegno fornacino organizzato il 22 gennaio 2018 al cinema Puccini dal Movimento La Libellula – che ebbe relatori del calibro di Paul Connet, Rossano Ercolini e Annibale Biggeri – ieri 22 gennaio 2019 anche KME ha effettuato un suo convegno sull’importante tema della rivoluzione energetica in corso. Fuori dal convegno, al bivio che porta da Via della stazione al Campone, il gruppo “No al pirogassificatore di Fornaci di Barga”, coadiuvato dal Movimento la Libellula, ha organizzato un piccolo presidio con tre striscioni per manifestare la sua contrarietà all’inceneritore che KME vuole realizzare in mezzo al paese di Fornaci di Barga. Al termine del piccolo…

- di Redazione

La Libellula: “Sulla decisione del pirogassificatore deve intervenire anche la cittadinanza”

La Libellula torna ad intervenire circa la possibilità che la Regione Toscana venga ad approvare il piano industriale ed energetico di KME se verranno rispettati i termini di legge e soprattutto sul fatto che tale decisione non terrebbe in  alcun modo conto di una parte del territorio, ovvero la popolazione. Invoca quindi l’attuazione di un processo partecipativo che coinvolga nelle decisioni anche il territorio, supportata anche dal parere tecnico di un  difensore civico, il barghigiano Emanuele Bellonzi. Ecco il lungo articolo della Libellula: “Poche settimane fa il governatore della Regione Toscana Enrico Rossi ha dichiarato che, se il progetto rispetterà i termini di legge, ne autorizzerà la realizzazione, per dare una soluzione alla questione dello smaltimento rifiuti che interessa vari comparti economici toscani (cartario, tessile, conciario, etc.). Come ribadito recentemente anche dal Sindaco di Barga, questa decisione accontenta però una parte sola (il potente comparto industriale) mentre ignora, di fatto, tante altre realtà che coesistono in questa Valle  e che…