La scomparsa dell’oste Andrea Bertucci

- 2

PIEVE FOSCIANA –  Nella notte è improvvisamente scomparso nella sua abitazione a Pontecosi a soli 58 anni, Andrea Bertucci; da tutti conosciuto come Andreone.  Bertucci imprenditore nel settore enogastronomico e  proprietario del locale Vecchio Molino a Castelnuovo  è stato uno dei fondatori della condotta slow food della Garfagnana ma soprattutto un precursore della valorizzazione dei prodotti tipici e di qualita. Volto noto praticamente per tutti i giornalisti di settore è stato addirittura protagonista di una serie puntate di una delle trasmissioni più importanti della TV Nazionale Cinese oltre ad aver presenziato a numerosi talk nazionali come esperto di enogastronomia.

Andrea, chi ama la Garfagnana e la sua buona tavola non poteva non conoscerlo e non apprezzarlo per la sua grande passione. E tutti oggi non possono che conservare di lui un caro, indelebile ricordo.

Compreso noi del Giornale di Barga.

Ci son piaciute, per ricordarlo, le parole che lo chef Claudio

Menconi, riprendendole dal suo libro, ha scritto oggi in sua memoria:

“A Castelnuovo Garfagnana( capoluogo garfagnino), vive un signore che di mestiere fa l‘Oste, io ho avuto la fortuna di incontrarlo e diventare suo amico. Il suo nome è Andrea Bertucci. L‘Oste garfagnino è un grande cultore dei prodotti tipici italiani e non, le sue conoscenze spaziano dai formaggi agli insaccati, dai vini bianchi a quelli rossi, passando rigorosamente dai mossi ai fermi, dagli ortaggi ai cereali etc…..

ma quando parla del farro,  gli si illuminano gli occhi, si accende un tenero e radioso sorriso che fa diventare solare quel suo bel faccione (stile Bacco). Noi amici ci ritroviamo frequentemente nella sua storica osteria,  decantata anche da Giovanni Pascoli, e abbiamo occasione di assistere spesso ai dialoghi tra i vari clienti e il cultore Andrea: chiedono indicazioni sui prodotti  locali e non, ma quando il discorso cade sul farro, l‘Oste incanta tutti( noi compresi), riesce veramente a danzare con le parole, crea una sinfonia di immagini, gusto e sapore….“

Ci ha davvero incantato tante volte con la sua passione il caro Andrea. Tutte le volte che ci ha parlato, raccontato, presentato vini e cibo, soprattutto della sua terra.

La Valle del Serchio, per tutto questo e tanto altri ancora, non si dimenticherà mai di te.

Che la terra ti sia lieve, caro Andrea.

 

Commenti

2


  1. Ciao amico mio
    Dalla formaggeria Zummo

  2. Daniela Mannarino


    Più di 25 anni fa insegnavo
    alle scuole medie Vecchiacchi e Pascoli e stato un periodo di circa 8 anni, anni felici , intensi e soensierati. Abitando a Lucca quando avevo le riunioni pomeridiane mi fermavo a pranzo all’ Osteria Il Vecchio Mulino. Un calice di buon rosso, focaccia con la mortadella e qualxhe pezzetto di ottimo pecorino di varie stagionature. Ricordo benissimo enon homai dimenticato il marmo di quel bancone , la grande mortadella che troneggiava superba, le innumerevoli bottiglie di vino dietro i tavoli e le sedie impagliate ma su tutto prevale il ricordo di quel viso aperto, radioso, soddisfatto di Andrea un vero oste pronto semore ad accoglierti col sorriso, i consigli, la competenza di chi conosce il territorio ed i suoi prodotti, che li ama, apprezza e ne fa godere ai suoi avventori! Oggi si parla tanto di difesa dei prodotti delle proprie zone di chilometrozerodi biologico, ma allora era ceramente qualcosa di nuovo e straordinario! Io ero affascinata da quel luogo, dagli odori, i sapori , le chiacchiere, i sorrisi! Ilprofumo della mortadella, il rumore dei calici che brindano, quel misto di odori di pecorino, castagne, pane, vendemmia, antichi afrori non sono mai scomparsi dalla mia mente e dal mio cuore. Oggi abito a Perugia un po’ sradicata dalla mia terra ma ringrazio sempre Andrea Bertucci che mi ricorda i luoghi i sapori il cuore di quegli anni lontani ma tanto intensi! Chi e stato capace di tanto rimarra’ sempre nei cuori e nella mente di chi ha avuto la fortuna di conoscerlo! Chi rimane nel ricordo di tanti non muore mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.