Al teatro di Verzura apre la rassegna Gemma Calabresi

-

BORGO A MOZZANO  – L’edizione 2022 del Teatro di Verzura si apre con Gemma Calabresi Milite, vedova del commissario Luigi Calabresi, ucciso nel 1972 per mano di alcuni esponenti di Lotta Continua. Considerato il responsabile della morte dell’anarchico Giuseppe Pinelli, Calabresi fu una delle vittime della scia di violenza degli Anni di Piombo.

L’appuntamento al Verzura con “La crepa e la luce” sarà sabato 28 maggio, alle 18.30, nel giardino del Convento delle Oblate. Gemma Calabresi ha ripercorso nel suo libro il viaggio che l’ha portata a perdonare gli assassini del marito, raccontando con sincerità e tenerezza 50 anni di vita.

Sul palco, insieme all’autrice, anche il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, la dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Lucca e Massa, Donatella Buonriposi, e la titolare della libreria Ubik, Gina Truglio.

L’ingresso all’incontro è gratuito e fino ad esaurimento dei posti disponibili. È consigliabile la prenotazione al numero WhatsApp 333.4922193.

L’appuntamento successivo del Teatro di Verzura sarà sabato 4 giugno, alle 18.30, nel convento di San Francesco. Protagonista Sergio Casella e il suo “Raggiungere obiettivi. Logiche non lineari per risolvere problemi complessi”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.