Il sogno realizzato. 110 anni di ferrovia in Garfagnana. Con Umberto Sereni

-

PIAZZA AL SERCHIO – Una serata dedicata alla storia della ferrovia in Garfagnana: per i Giovedì al Museo – Gli incontri de La Giubba, il 2 dicembre alle ore 21.00 il Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico presenta l’appuntamento dell’Associazione La Giubba Il sogno realizzato. 110 anni di ferrovia in Garfagnana, ospite il Professore Umberto Sereni. L’evento, fruibile in modalità online, è gratuito con obbligo di prenotazione al link  https://bit.ly/dicembre21.

Partendo dalla sua pubblicazione Il sogno realizzato. Storia sociale e politica della ferrovia per la Garfagnana (Pacini Fazzi, Banca dell’Identità e della Memoria, 2011), il Professor Umberto Sereni ci illustrerà le vicende politiche ed economiche che hanno segnato la costruzione della strada ferrata fra Lucca ed Aulla, lungo quasi cent’anni di storia. Verranno narrate le manifestazioni popolari e le battaglie sociali, condotte anche sui giornali locali, i cosiddetti “fogli”, combattute per ottenerne la costruzione, nonché le proteste e i malumori che arrivarono sino alle dimissioni di massa di tutti gli amministratori. Quella per la realizzazione della ferrovia fu una pagina di storia sofferta e difficile, ma anche il realizzarsi di un sogno, che sottraeva la Garfagnana dall’isolamento e dalla povertà, un inequivocabile segnale di progresso e l’apertura verso una forte crescita economica del territorio.

 

Umberto Sereni, nato a Barga nel 1948, già Professore ordinario di Storia Contemporanea all’Università di Udine, ha al suo attivo la pubblicazione di numerosissimi saggi ed è stato curatore di diverse mostre e musei. Ha ricoperto il ruolo di Sindaco del Comune di Barga dal 1999 al 2009.

 

 

Info:

Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico

Via Ducale 4, San Michele

Piazza al Serchio – Lucca

Cell. 351 952 7312

E.mail info@museoimmaginario.net

https://museoimmaginario.net

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.