Campo Estivo “Custodi della terra” a Filecchio. Bilancio positivo e tanti ringraziamenti

-

FILECCHIO – Ebbene sì, anche per quest’estate il campo estivo di Filecchio è terminato.

Dopo Pasqua abbiamo iniziato ad incontrarci con i nostri animatori ed animatrici per organizzare la meglio le attività.

La cosa che ha sempre meravigliato me e Don Giovanni, per noi Dongiò, è la voglia, l’energia, l’entusiasmo, l’attenzione che hanno messo i più grandi nei confronti dei più piccoli. In due anni possiamo dire di aver creato veramente qualcosa di bello, non solo un’opportunità per i più piccoli, ma anche un’occasione per i più grandi di passare un’estate insieme a ridere e scherzare. Non possiamo però negare che qualche volta ci hanno fatto arrabbiare, ma in ogni momento sono riusciti a riportarci il sorriso.

In primis quindi questo articolo è per dire grazie a loro, dal primo all’ultimo, da chi è venuto un pomeriggio, a chi non ha perso un giorno. Grazie ragazzi e ragazze per aver creduto, oltre che nel nostro unico Dongio, anche in me.

Adesso vorremmo ringraziare l’Associazione Culturale dei Polentari e altri volontari che ogni giorno hanno cucinato i pranzi prendendosi cura di tutti. È stato veramente bello vedere la “vecchia generazione” a stretto contatto con la “nuova generazione”. Su alcune cose dobbiamo ancora lavorare, ognuno di noi lo sa, però possiamo dire di aver intrapreso la strada giusta per arrivare a costruire qualcosa di bello.

Poi vorremmo ringraziare:

  • Il Volley Barga che ogni settimana si è presentato per far conoscere ai nostri bambini e alle nostre bambine lo sport della pallavolo, dai più piccoli ai più grandi;
  • Lucia Morelli, una delle responsabili dell’Associazione Culturale Venti D’Arte, che quest’anno ha fatto conoscere ai nostri bambini un personaggio fondamentale per la storia, Leonardo Da Vinci, ed ha insegnato loro a creare ed a manipolare materiali semplici;
  • Francesca Buonagurelli, proprietaria dell’agriturismo “Al Benefizio”, la quale ci ha spiegato, in quanto apicoltrice, l’importanza delle api e ce l’ha fatte conoscere un po’ più da vicino, smascherando alcune dicerie paesane con le quali erano cresciuti anche alcuni animatori. Come dice il detto “Non si smette mai di imparare”.
  • Giorgio Salvateci, proprietario del Mulino sull’Ania, che si è reso disponibile ad illustrarci il funzionamento del mulino ed a raccontarci la sua storia e la sua importanza per la popolazione. Tale giornata ha lasciato in ogni bambino ed animatore un sentimento di riscoperta delle tradizioni.
  • Michela Pierantoni, proprietaria dell’agriturismo “Chioi”, la quale per il secondo anno di fila ha aperto le porte della sua casa per farci conoscere i suoi vari animali, esplorando la natura con tutti i nostri sensi.

Un ringraziamento speciale va a lui, il mitico Dongio, il quale con la sua pazienza e allegria ha aggiunto l’ingrediente segreto per la buona riuscita di questo progetto.

Grazie veramente a tutti quanti coloro che da lontano o da vicino, che di mattina, di pomeriggio e di sera hanno contribuito alla realizzazione di questo campo estivo. Ora ci dedichiamo ad altre attività pensate per i nostri ragazzi. Con il campo estivo torneremo il prossimo anno con tante nuove idee, pronti all’avventura.

 

Lara Marchetti (responsabile del corso)

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.