Tieni pulito e corri: a Barga sabato arrivano i runners di Keep Clean and run

-

BARGA – Dopo aver attraversato l’Italia da Nord a Sud di corsa e in bicicletta, raccolto centinaia di tonnellate di rifiuti abbandonati, incontrato e sensibilizzato migliaia di persone, sul tema del littering (i rifiuti abbandonati) torna  Keep Clean and Run for Peace, il “plogging” (fare jogging e pulire l’ambiente) più lungo del mondo e stavolta farà tappa anche in Valle del Serchio con Barga principale protagonista.

L’atleta Roberto Cavallo correrà dal 23 al 29 aprile da Montignoso (Massa Carrara) a Rimini, ripercorrendo simbolicamente il percorso della Linea Gotica nei giorni in cui ricorrono i 76 anni dalla Liberazione dal nazifascismo. L’edizione di quest’anno è dedicata ai tempi della resistenza e della pace e per questo motivo non poteva mancare una tappa a Barga e il suo territorio, luoghi simbolo della linea gotica con la battaglia che qui si combatté il 26 dicembre 1944. Grazie alla collaborazione tra Comune di Barga e ASCIT, il gestore dei rifiuti nel territorio comunale, la manifestazione sabato arriverà a Barga.

Il tema principale di Keep Clean and Run è però essenzialmente sempre e solo uno: il littering, che uccide i nostri mari, va contrastato nei suoi luoghi d’origine, ovvero nell’entroterra. E per questo bisogna raccogliere i rifiuti abbandonati.

L’arrivo dell’eco-trail nella cittadina è previsto attorno alle 12,45, con il runner principale atteso nel parco di Villa Gherardi  dove dalle 11 l’Amministrazione Comunale e chi vorrà partecipare svolgerà una azione di pulizia della zona. Verso le 13,20 arriverà anche il grosso degli atleti che partecipano alla corsa  e che completeranno l’operazione.

A Villa Gherardi ci sarà anche una cerimonia per il passaggio della bandiera di Keep Clean and Run for Peace, con l’evento che poi proseguirà alla volta dell’Emilia.

Come detto con il comune collabora attivamente ASCIT che infatti fornirà tutto il materiale per la raccolta dei rifiuti e procederà poi a perfezionare la differenziazione degli stessi.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.