In ricordo del dott. Pietro Tallinucci

- 1

Oggi, 22 novembre 2020, ricorrono i duecento anni dalla nascita di Pietro Tallinucci; un anniversario che la comunità di Barga ha voluto celebrare, seppure in un periodo complesso come questo. Così le iniziative originariamente pensate dalla Fondazione Ricci Onlus insieme alla sezione barghigiana dell’Istituto Storico Lucchese, all’Arciconfraternita di Misericordia di Barga, all’Amministrazione comunale con il supporto di Unitre, Cento Lumi e Azienda USL Toscana Nord-Ovest, sono state ridimensionate, stanti le vigenti normative. Questo pomeriggio una delegazione dei rappresentanti di queste realtà ha depositato una corona di alloro al monumento a Tallinucci presso l’Ospedale di Barga, nosocomio che proprio il medico barghigiano volle eretto nel 1849 e di cui fu primo direttore sanitario.

Pietro Tallinucci è stato molte cose: patriota negli anni del Risorgimento coi fratelli Gaetano e Luigi, medico filantropo particolarmente sensibile alle esigenze dei bisognosi, attivo membro di tante realtà associative barghigiane che pure presiedé, come l’Arciconfraternita di Misericordia, la Fratellanza Barga, la Banda musicale e la Società Reduci delle Patrie Battaglie. Quello che però ricordano i suoi concittadini è lo spirito di servizio per la comunità che gli ha valso la fama di filantropo: “uomo che visse per l’umanità”, così lo definiva un articolo apparso sull'”Eco del Serchio” in occasione della sua scomparsa.

A ricordarlo sono stati il sindaco Caterina Campani, presente per il Comune insieme al consigliere Maresa Andreotti, e per l’Istituto Storico il direttore Sara Moscardini e il vicedirettore Pier Giuliano Cecchi, che fortemente ha voluto e sostenuto questa iniziativa.

Il pomeriggio di studi originariamente pensato per l’evento sarà invece realizzato in modalità “virtuale”: nei prossimi giorni saranno filmati gli interventi che saranno resi poi disponibili su Youtube e sui canali social degli organizzatori.

Foto Massimo Pia

Tag:

Commenti

1


  1. Bellissima iniziativa in periodo Covid. Con tanti impegni da evadere alla cerimonia partecipa il Sindaco e il capogruppo di Maggioranza Maresa Andreotti e i rappresentanti delle altre associazioni presenti. Come si vede manca un rappresentante della minoranza perchè nemmeno invitati a partecipare. Il Dott. Pietro Tallinucci ha cercato sempre di unire la comunità ed ha lavorato al servizio della Comunità con abnegazione e spirito di sacrificio. Queste cerimonie così come organizzate con l’esclusione di una parte di rappresentanti del popolo (consiglieri di minoranza), fanno filtrare un messaggio di divisione per una importante cerimonia riservata ai pochi consociati. Avanti così. Buona serata. Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.