Dimissioni Giannotti da vice segretario Lega. Interviene il sindaco di Vagli: “Lo porto in tribunale”

-

A proposito della vicenda legata alle dimissioni lampo di Paolo Giannotti da vice segretario della sezione di Media Valle e Garfagnana della Lega prende la parola anche il sindaco di Vagli, Mario Puglia , oggetto di un post su Facebook (poi modificato) che è andato, come riconosciuto dallo stesso Giannotti, oltre le righe.

Nel post sulla sua pagina Facebook, che ora appare come detto modificato rispetto alla prima versione pubblicata, Giannotti si rivolgeva a Puglia chiedendo il perché gli aveva tolto l’amicizia, e lo accusava, nei vari passaggi del suo ragionamento, di agire da mafioso.

La modifica c’è stata e Giannotti ha deciso anche di dimettersi, ma per il sindaco di Vagli  la vicenda non finisce qui e ieri ha annunciato querela: “Fin che trova altri se la cava, ma non con me. Ho già dato mandato ai miei legali per sporgere querela per diffamazione nei confronti di un pubblico ufficiale; un conto è pensarla in modo diverso, un conto è asserire che un Sindaco è mafioso”.

Giannotti dirà in tribunale  se è  stato ispirato da lui stesso o da chi a fare nei miei confronti quelle pesanti accuse. Un uomo della Lega che attacca un altro della Lega… Ma di che cosa hanno paura?”

Tag: , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.