Si presenta il libro “Ti amerei anche se vincessi”

-

Sabato 8 settembre nell’ambito del Barga Scottish Festival si terrà presso lo Shamrock Irish Pub la presentazione del libro Ti amerei anche se vincessi dii Antonello Cattani. Organizzata dal Barga Celtic Supporters Club, si parlerà della nazionale scozzese e dei molti giocatori che il Celtic fornisce alla propria nazionale, nel consueto clima di amicizia e fratellanza che unisce Barga alla Scozia. Antonello Cattani ha conosciuto Barga nella trasferta del BargaCSC per assistere a Milan-Celtic ed in quell’occasione è rimasto affascinato dal forte legame della nostra cittadina con la terra scozzese, riproponendosi di fare prima o poi un salto da queste partire.

Dopo la presentazione del libro, ci sarà una cena scozzese presso il Bar del Paolo Gas (prenotazione obbligatoria al 347.7167557) ed una serata di musica celtica con i The Swinging Kilties allo Shamrock Irish Pub.

 

 

TI AMEREI ANCHE SE VINCESSI di Antonello Cattani

“Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta”.

Se vi ritrovate in questa frase, non leggete questo libro, anzi non sfogliatelo neppure, rimarreste delusi. Continuate a vedere il Barcellona, il Real Madrid, il PSG sui canali a pagamento, e ricordatevi di segnare l’ennesimo trofeo vinto sull’almanacco.

In questo libro si parla di altro.

Ci sono poche vittorie e molte sconfitte, poche gioie e tante delusioni.

Certamente non mancano le emozioni.

E’ la storia di una squadra che non partecipa alla fase finale di un campionato mondiale di calcio dal 1998, e quando l’ha fatto è sempre stata eliminata al primo turno. Spesso per poco, a volte rimanendo imbattuta, come nel 1974, a volte giocando veramente male.

E’ la storia di una squadra unica, per orgoglio, per senso di appartenenza dei propri giocatori, per attaccamento dei suoi tifosi, la Tartan Army. E’ la storia della nazionale di calcio della Scozia. Un Paese che chi lo visita non lo dimentica, un Paese che rimane nel cuore.

Non è il primo libro di questo genere, in inglese se trovano parecchi. Questo è diverso perché è raccontato da un tifoso un po’ particolare, perché è italiano e non ha nulla contro il proprio paese, ma il suo cuore batte per la Scozia, da quando era bambino. La storia della squadra è la storia della sua vita e il racconto delle partite è fatto con l’occhio del tifoso, forse in modo ingenuo e con qualche imprecisione, certamente con tanto affetto.

Non succederà mai, ma se un giorno la Scozia, dopo tante delusioni, dovesse diventare campione del mondo, come reagirebbero i suoi tifosi? Beh certamente, dopo un momento di smarrimento, non ci sono dubbi: l’amerebbero anche se vincesse!

 

Antonello Cattani

Classe 1966, vive a Cavriago (RE) con la propria famiglia. Ha scritto due libri, insieme ai colleghi dello studio di consulenza finanziaria dove lavora, legati alla propria professione. “Così banche e finanza ci rovinano la vita” e “Capitale garantito”. Segue la squadra della propria città, la Reggiana, dal 1975. Appassionato di calcio britannico, è tifoso della nazionale scozzese dal 1974. Nella sua vita ha cambiato tantissimi telefoni cellulari, ma la suoneria è rimasta sempre la stessa: le cornamuse che intonano “Flower of Scotland”. Ama la Scozia più di ogni altro paese al mondo, e appena può torna a visitarla.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*