Raffaello on the road. Le mostre d’arte al tempo del regime fascista

-

Nonostante la concomitanza con altre interessanti manifestazioni sul territorio barghigiano, una Galleria Comunale piuttosto affollata ha accolto sabato 17 settembre Cristiano Giometti e Lorenzo Carletti, i due storici dell’arte invitati dall’associazione Cento Lumi per parlare del loro ultimo libro: “Raffaello on the road”.

Pubblicato da Carocci Editore nell’anno in corso, lo studio affronta la vicenda delle mostre d’arte organizzate dal regime fascista in giro per il mondo allo scopo di propagandare lo “spirito italiano”. In particolare, le tre esposizioni di San Francisco, Chicago e New York negli anni 1939-1940 e la relativa traversata in transatlantico di 27 capolavori del rinascimento italiano spediti e tornati dagli Stati Uniti in maniera rocambolesca.

Una storia di altri tempi? Sicuramente sì, ma con qualche risvolto di attualità, come sottolineato dal professor Tomaso Montanari nella prefazione al volume: anche oggi, infatti, il nostro patrimonio artistico e culturale a volte non è valutato e tutelato per il suo valore intrinseco, ma viene subordinato ad esigenze commerciali se non addirittura propagandistiche.

Organizzato dall’associazione Cento Lumi in collaborazione con la sezione di Barga dell’Istituto Storico Lucchese e con il comune di Barga, l’incontro di sabato scorso ha indubbiamente ottenuto un buon successo in termini di partecipazione e di interesse del pubblico. Dopo il saluto dell’assessore Giovanna Stefani a nome dell’amministrazione comunale ed una breve presentazione degli ospiti da parte di Marco Tortelli per l’associazione Cento Lumi, Carletti e Giometti hanno illustrato ad un’attenta platea le motivazioni, il contenuto e le conclusioni delle ricerche culminate nella pubblicazione di “Raffaello on the road”: una lettura ricca di spunti per gli addetti ai lavori, con riferimenti puntuali e ricca documentazione, ma anche un libro per tutti, grazie alla singolarità dell’argomento trattato e allo stile vivace dei due scrittori.

A far da contorno alla presentazione del libro, una mostra fotografica con immagini dalle tre esposizioni americane e alcune interessanti testimonianze del dibattito culturale in corso all’epoca. La mostra rimarrà aperta fino al 30 settembre con orario 10,30-22,30.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, “Raffaello on the road” è disponibile sul sito della casa editrice (qui) oltre che nelle maggiori librerie online (Amazon, IBS, ecc…). Le poche copie rimaste dalla presentazione del 17 settembre possono essere richieste all’associazione Cento Lumicentolumi@gmail.com

Tag: , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.