La fattoria sociale “Ai Biagi” è realtà

-

Nel giorno di San Cristoforo è stata inaugurata una nuova e bella realtà sul nostro territorio: si è infatti tenuta l’apertura ufficiale della Società Agricola “Podere ai Biagi”, una fattoria sociale destinata all’accoglienza di soggetti in stato di bisogno sociale o portatori di handicap intellettivo e/o relazionale, o con problemi di carattere psichiatrico e comunque di chiunque voglia trascorrere anche solo poche ore in un contesto protetto e immerso nella natura.

Il progetto della fattoria, presentato lo scorso ottobre presso le sale parrocchiali di San Pietro in Campo, è nato dall’esperienza e dalla disponibilità di Agnese e Marino Bernardi e dei figli Luana e Amedeo, proprietari del podere. I coniugi Bernardi dopo aver constatato che le forze e i tempi non erano più quelli di una volta, hanno deciso di andare in pensione. Cosa fare allora di oltre 7 ettari di pascoli, campi, selve, immobili? I Bernardi non se la sono sentita di “svendere” il frutto di una vita di lavoro ed hanno pensato di coinvolgere Mons. Stefano Serafini e l’Unità Pastorale di Barga per dare una nuova e utile destinazione al luogo. Provvidenziale è stato poi l’incontro con il barghigiano Manuel Graziani, attuale direttore di Anffas Lucca, che in passato ha potuto fare esperienza con progetti di inclusione socio-lavorativa in contesti rurali. Non c’è stato quindi molto da pensare: anche il podere dei Bernardi sarebbe potuto diventare uno splendido punto di aggregazione, di sviluppo, di educazione e di prevenzione per molti. Nel corso di pochi mesi è stato affrontato l’iter procedurale di costituzione dell’Associazione di Promozione Sociale “Lo Sterpaio”, destinata a guidare le nuove attività: dunque, un podere e un’associazione che lavorano nello stesso ambiente uno a servizio dell’altro.

Così sabato scorso è avvenuta l’inaugurazione ufficiale, alla presenza di don Stefano, del cardinale Lorenzo Baldisseri (nato, per inciso, a 100 metri appena dal podere) e dell’arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, venuti in visita a Barga per i festeggiamenti di San Cristoforo. Erano inoltre presenti i soggetti attori di questa realizzazione: la presidente dell’Associazione Lo Sterpaio Luana Bernardi con la famiglia, l’Anffas Lucca col direttore Manuel Graziani e la presidente, oltre alle autorità civili, ai rappresentati del Comitato di San Pietro in Campo e ad una fitta schiera di amici e di rappresentanti delle associazioni di beneficenza e volontariato del territorio barghigiano.

Nei mesi scorsi sono già stati diversi gli inserimenti effettuati all’interno del podere, che attualmente ospita tre borse lavoro della ASL. In un clima di amore, semplicità e rispetto, le persone trovano qui la possibilità di un riavvicinamento alla terra con le numerose attività da portare avanti: l’allevamento delle api e delle mucche, la cura di altri animali, la coltivazione di ortaggi e granturco, la manutenzione degli attrezzi agricoli… il tutto sotto la guida dell’esperienza ultradecennale della famiglia Bernardi. Un luogo dove chi vorrà potrà trovare sempre le porte aperte.

Tag: , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*