La terza via: l’universo femminile e maschile a confronto, passando dai racconti di due amiche di sempre

-

Pubblico dalle grandi occasioni nella splendida cornice di Villa Moorings, nel pomeriggio di sabato 31 maggio, per la presentazione del libro “La terza via. Racconti del venerdì sera”. Un libro edito da Garfagnana Editrice dell’amico Andrea Giannasi e tutto al locale visto che si tratta della prima fatica letteraria di Brunella Bertoni e Silvia Redini; entrambi docenti nelle scuole superiori della Valle del Serchio, entrambi barghigiane, ma soprattutto grandi amiche fin da piccole.
“La terza via” è innanzitutto un dialogo tra amiche che, attraverso 18 storie, raccontano un viaggio tra le pieghe della vita interpretata da punti di vista sempre femminili (ma mai femministi come specificano anche le note dell’editore), il cui interlocutore è spesso l’universo maschile così diverso.
Nel giardino della Villa, completamente gremito di pubblico, con la presenza istituzionale anche del sindaco di Barga, Marco Bonini, le due autrici hanno spiegato il perché di questo libro, nato quasi per gioco:; “dalle riflessioni su quello che ci passava davanti – scrivono nello stesso volume Brunella e Silvia – sui racconti, le considerazioni, le confidenze di amiche e conoscenti, raccolte in particolare quando il venerdì sera ci troviamo, come d’abitudine, a trascorrere momenti conviviali tra sole donne”.
Diciotto capitoli, ognuno dei quali storia a sé stante, formano un libro privo quasi della trama, ma dove il lettore ha il compito di cogliere la chiave di lettura. Diciotto capitoli dove dati biografici, contesti verosimili diventano sfondi evanescenti che portano ad un vero e proprio viaggio interiore di riflessione sui rapporti e le relazioni tra i due sessi.
Silvia e Brunella hanno intrattenuto i presenti incalzate dalle domande di Andrea Giannasi in veste di editore-moderatore dell’incontro che ha indubbiamente regalato un lieve pomeriggio a tutti i presenti.
Niente di più vi si svela sulla chiave di lettura, con l’invito a trovarla tra le pagine del volume. Ma una cosa questo libro racchiude e rappresenta al di là di tutto: l’amicizia, vera, sincera, duratura che lega queste donne e le loro amiche di sempre; testimoniata anche dalla copertina stessa del volume, opera dell’amica comune Francesca Piacentini.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.