Guido Santini: “la voglia di essere presenti alle prossime elezioni”

-

Dal consigliere comunale Guido Santini riceviamo e pubblichiamo, a proposito della riunione organizzata giovedì sera a Fornaci in vista delle elezioni comunali.

“Giovedì sera c’è stato il primo confronto pubblico in vista delle elezioni amministrative di maggio. Si è trattato di un confronto franco ed aperto con i presenti, che non hanno mancato di far sentire la propria voce formulando anche critiche, proposte e facendo notare le proprie aspettative.
Per fugare ogni dubbio diciamo subito una cosa: la voglia di essere presenti c’è ed è forte! Non parlo solo a nome mio, sono sicuro di poter estendere questa considerazione anche ad altri consiglieri uscenti e a numerosi sostenitori che ogni giorno ci spingono ad andare avanti. Quindi procediamo a testa bassa, andiamo avanti con la massima serenità. C’è indubbiamente da superare un ostacolo non di poco conto : la disaffezione dei cittadini alla politica, anche al livello comunale. E’ una sensazione palpabile, quella della rassegnazione che serpeggia fra i nostri concittadini, che li porta ad allontanarsi dalle vicende amministrative e sempre più sovente a disertare le urne. Come ho già detto però abbiamo intenzione di fare tutto il possibile per mettere in campo un’alternativa valida all’amministrazione uscente e lo faremo con entusiasmo. Abbiamo già attivato contatti con molte persone che potranno essere dei potenziali candidati e stiamo lavorando a raffinare alcuni punti fondamentali di un programma amministrativo che, ritengo, dovrà essere il più possibile snello, concreto, per arrivare al cuore dei cittadini ed alle loro fondamentali esigenze.
Cinque anni fa ho avuto l’onore di essere scelto dai miei concittadini per rappresentarli in consiglio comunale, assieme ad altri compagni di viaggio. Alcuni di noi non erano del tutto digiuni di politica ma se confrontati a personaggi che hanno calcato le scene locali fin dai tempi della cosiddetta “prima Repubblica” il distacco in termini di esperienza e di malizie, di “mestiere” insomma, era evidente. Nonostante questo permettetemi di dire che siamo riusciti a condurre un’opposizione onesta e costruttiva e, nel limite delle possibilità di incidere di una minoranza, a portare a casa anche qualche significativo risultato. Del resto offrire ai cittadini una scelta democratica è quasi un dovere morale, anche perché di temi da affrontare ce ne sono veramente tanti : partendo dalle figure non brillanti che il Comune ha rimediato sulla vicenda dell’ospedale, per passare alla crisi che si mangia ogni giorno posti di lavoro e ad un’imposizione locale che, al di là delle dichiarazioni, è sempre più opprimente”.

Tag: , , , , , , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.