La palla elastica, il mercatino e…la pioggia

-

In un paese a forte vocazione turistica come Barga il perdurare di questa lunga ed ininterrotta fase di maltempo e di ritaro dall’arrivo dell’estate, non po’ che fare male, purtroppo. E ce ne siamo resi conto anche oggi con l’edizione mensile del mercato dell’artigianato e dell’antiquariato e con l’iniziativa della rievocazione del gioco del bracciale, associato alle degustazioni dello Slow Food. Era una di quelle giornate che a cose normali, in questa stagione, avrebbe richiamato centinaia di persone e invece…
Eppure di cose belle per trascorrere una piacevole giornata a Barga ce n’era a profusione, ma il tempo, anzi la pioggia, più che mai ricorrente e presente in queste settimane, ci ha regalato solo qualche ora mattiniera per goderci un centro storico di Barga particolarmente piacevole, pieno di banchi e di tante iniziative di cornice. Poi, con l’approssimarsi dell’ora di pranzo, le nuvole hanno nuovamente coperto il cielo e la pioggia è tornata tristemente a cadere. Invitando tanta gente, che sicuramente ci sarebbe stata, a disertare le piazze di Barga ancora una volta.

Tutti, noi compresi, si augurano che questa stagione iniziata così male alla fine si riprenda e per questo confidiamo nelle parole pronunciate nell’ultimo aggiornamento meteo dal nostro David Sesto. Nel frattempo non possiamo che registrare l’ennesimo fallimento di una bella giornata a causa del brutto tempo.
Stamani tutto si era aperto secondo i migliori auspici. Con la seconda edizione della rievocazione del gioco del bracciale partita senza problemi, con sei società partecipanti per la prima edizione del torneo provinciale e con tanti banchi ad affollare l’appuntamento mensile del mercantino.
Poi, appunto, la pioggia, il cielo grigio, le nuvole ed il tempo non propriamente caldo. A ricordarci che questa estate proprio non ne vuole saper di decollare ed a rovinare quella che sicuramente sarebbe stata una giornata baciata da una bella partecipazione di gente.
Onore al merito ai ragazzi che hanno preso parte alla rievocazione del gioco del bracciale, che nonostante la pioggia, pur se con programma ridotto, hanno continuato a sfidarsi fino al primo pomeriggio di oggi. E onore al merito ai tanti proprietari dei banchi che sono rimasti in piazza e nelle vie di Barga fino all’ultimo.
Nel video che trovate sotto la spiegazione di Gabriele Giannecchini; di quello che oggi è il gioco della palla elastica e della passione che anima gli organizzatori dell’appuntamento di Barga. A parlarci di questo intervento, nell’audio intervista che trovate sotto il post, anche l’assessore al turismo del comune di Barga, Gabriele Giovannetti

La rievocazione del gioco del bracciale

Competizione di palla elastica valevole per il primo Campionato provinciale 2013. Sei le società che hanno aderito e che si sono sfidate nella suggestiva cornice del Piazzale del Fosso, a ridosso del centro storico. Le antiche mura che cingono la parte più antica di Barga sono servite come muro di sponda per il gioco offrendo così uno spettacolo unico nel suo genere. Queste le società partecipanti: Vallico Sopra e Vallico Sotto (Fabbriche di Vallico), Pariana (Villa Basilica), Pieve San Lorenzo, Metra e Antognano (Minucciano).
Per gli appassionati dei prodotti tipici invece, Slow Food Garfagnana e Media Valle ha proposto una promozione dei presidi Slow Food della Garfagnana con degustazioni del prosciutto Bazzone, biroldo e pane di patate.
A fare da cornice a questi eventi, l’appuntamento tradizionale della seconda domenica del mese con il Mercato dell’Artigianato e Antiquariato.
La rievocazione del gioco della Palla Elastica ha visto collaborare Comune di Barga, Unione dei Comuni della Media Valle del Serchio, l’Associazione Storica e Sportiva Palla Elastica Vallico e la Federazione Italiana Pallapugno.

Tag: , , , ,

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*