Valle del Serchio: eliminati gli appoggi in Chirurgia e Ortopedia

-

Continua il percorso di ristrutturazione e riorganizzazione degli ospedali di Barga e Castelnuovo Garfagnana, che prevede un aumento complessivo dei posti letto in Valle del Serchio, conservando un equilibro tra i due stabilimenti ospedalieri.

Con la riorganizzazione in atto verrà fra l’altro eliminata al S.Croce di Castelnuovo Garfagnana l’annosa problematica degli appoggi della Medicina in Ortopedia e Chirurgia.

Il superamento della questione, che creava difficoltà sia ai pazienti che agli operatori, sarà possibile grazie all’introduzione di sei nuovi posti letto di bassa intensità di cura, che verranno gestiti direttamente dagli specialisti medici e cardiologi. 

L’Azienda USL 2 manterrà anche inalterati i posti di lavoro, sia per quanto riguarda i medici che gli operatori del comparto, nonostante le difficoltà di avere personale “stabile” negli ospedali più periferici.

Inoltre in questi giorni ha firmato il contratto di assunzione per mobilità un nuovo cardiologo che andrà a implementare l’organico.

Parallelamente a questi interventi negli attuali stabilimenti ospedalieri della Valle del Serchio, va avanti l’iter per il nuovo ospedale: nei prossimi giorni si riunirà in Regione l’apposita commissione, che sta lavorando per la definizione della tipologia e delle attività da inserire nell’ospedale da realizzare in Valle, temi che saranno oggetto di un ampio confronto con la Conferenza dei Sindaci.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*