“Costruire sicurezza” a Borgo un convegno con il sindacato di polizia

-

Il commosso ricordo di Nicola Giannecchini  ha aperto, ieri, il Convegno “Costruire sicurezza”  organizzato dal Sindacato della Polizia di Stato Consap  sul tema “Sicurezza Stradale e infrastrutture: un binomio imprescindibile”. Quello di ieri mattina è stato il secondo appuntamento nel comune di Borgo a Mozzano con il patrocinio e il supporto dell’amministrazione comunale, nei giorni della festa dell’Azalea, dopo il riuscito evento del 2009 fortemente voluto da Giannecchini alla cui famiglia è stata donata una targa ricordo.  “Il nostro obbiettivo- hanno affermato Indro Marchi e Gianluca Pantaleoni del Consap- è stato quello di illustrare i comportamenti più a rischio e che con maggiore frequenza mettono in pericolo la sicurezza stradale, la legislazione che attualmente regola e punisce tali comportamenti, gli effetti che fisicamente si subiscono assumendo droga o alcol mettendosi alla guida, le attività di prevenzione, informazione ed educazione stradale che vengono realizzate, i danni causati dall’incidentalità stradale e il percorso che le Amministrazioni stanno compiendo per ridurne l’entità, la relazione tra incidenti e infrastrutture e gli investimenti necessari”.

La mattinata ha visto la partecipazione di funzionari della Polizia di Stato, politici locali e rappresentanti delle amministrazioni pubbliche. Dopo il saluto del sindaco Poggi, del Questore Santoro e del Prefetto Giuffrida (che ha parlato di “convegno necessario”), moderati da Giorgio Innocenzi (segretario generale nazionale Consap), sono intervenuti, tra gli altri:  l’Avvocato Sciannameo del Foro di Bari,  il Vice Questore Aggiunto Marco Tangorra (Comandante della sezione di Polizia Stradale di Lucca) e il Dottor Roberto Sgalla (Dirigente Superiore della Polizia di Stato) in rappresentanza del capo della Polizia che ha inviato un telegramma di elogio all’iniziativa come il Ministro alle Infrastrutture Altero Matteoli che per un impegno sopraggiunto non ha potuto partecipare all’importante convegno.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*