Maltempo: ammontano a oltre 2 milioni di euro i danni in Media Valle

-

Tanti danni per il recente maltempo anche in Media Valle dove a seguito delle piogge verificatesi nei giorni antecedenti il Natale non sono mancate località isolate ed evacuazione di persone e dove tra interventi di somma urgenza attuati e quelli che servirà per ripristinare le situazioni di pericolo e le frane saranno necessari quasi 2 milioni di euro.Su queste problematiche oggi è stata convocata in Comunità Montana della Media Valle a Borgo a Mozzano una conferenza dei sindaci dei comuni di Barga, Coreglia, Borgo a Mozzano, Fabbriche di Vallico, Pescaglia e Villa
Basilica dove è stato fatto il punto della situazione con il responsabile del centro intercomunale di Protezione Civile, Fabrizio Salani.
E’ emerso un quadro abbastanza complesso di danni e di interventi da realizzare che denota ancora una volta la fragilità del territorio ed il presidente della Comunità Montana Nicola Boggi nell’occasione ha espresso l’auspicio che Governo e Regione Toscana non facciano mancare il loro sostegno economico anche per sanare situazioni che potrebbero aggravarsi in futuro.
E’ stata anche presentata una relazione dei danni che si basa sulla prima valutazione redatta dall’ufficio di Protezione Civile e che indica tutte le criticità che hanno visto Comuni e Comunità Montana impegnati con interventi finalizzati ad una prima messa in sicurezza delle situazioni di pericolo ed al ripristino, in alcuni casi a senso unico alternato, della viabilità di accesso ad alcune frazioni e ai nuclei abitati.
Le situazioni di maggiore criticità sono state per quanto riguarda il comune di Barga la frana verificatesi sulla strada di Montebono in loc. La Mocchia. La strada è stata riaperta con la realizzazione di un percorso alternativo, ma sono ancora necessari interventi di ripristino e messa in sicurezza. Frane di una certa rilevanza, tutte rimosse, si sono verificate sulla strada per la loc. Angeletti, sulla strada Barga-Tiglio, sulla strada comunale di Fornioni e su quella di Valdivaiana. Sono state rimosse diverse frane anche sulle strade comunali di Mologno – Tiglio – Albiano – Ferriera – Merizzacchio.
Da una prima stima le somme urgenze realizzate sono stimate in circa 150 mila euro mentre per i ripristini e la messa in sicurezza saranno necessari oltre 300 mila euro.
Diversi interventi anche nel comune di Borgo a Mozzano.
E’ stato rimosso uno smottamento sulla strada di Oneta; è stato messo in sicurezza lo smottamento a seguito del crollo di un muro in Via Verace in frazione di Corsagna; sono state rimosse tre frane sulla strada Chifenti – Corsagna mentre è a rischio di chiusura con continuo monitoraggio (la strada è aperta a senso unico alternato) la strada Cune – San Bartolomeo.
Da registrare infine che è franato parzialmente il cimitero di Diecimo dove sono in corso i lavori per contenimento della frana.
Da una prima stima le somme urgenze realizzate sono stimate in circa 30 mila euro mentre per i ripristini e le messe in sicurezza saranno necessari oltre 470 mila euro.
Nel comune di Coreglia sono stati eseguiti interventi di somme urgenze per circa 30 mila euro mentre per i ripristini e le messe in sicurezza saranno necessari oltre 550 mila euro.
Ecco tutti i danni registrati: Strada Gromignana – Coreglia: peggioramento frana a valle con asportazione parte carreggiata. La strada rimane chiusa
Strada per località Piazza in frazione di Ghivizzano: Frana a monte. Isolate alcune case e annessi non abitati in maniera permanente. La strada rimane chiusa.
Strada comunale Tereglio – Lucignana: Due frane. riaperta a seguito di rimozione.
Strada comunale Calavorno Vitiana: Frana in località La Grotta – Riaperta a seguito di rimozione.
Località Campo d’Ania – Peggioramento movimento franoso a valle di abitazioni.
Località Pianza in frazione di Vitiana: peggioramento movimento franoso a fianco di casa abitata.
Danni di minore entità nel comune di Fabbriche di Vallico dove per mettere in sicurezza le frane saranno necessari circa 30 mila euro. Questi i danni maggiori: Strada Fabbriche di Vallico – Gragliana: Frana il località Molino Vecchio. Strada riaperta a seguito intervento di rimozione con operai forestali Comunità Montana; Strada Fabbriche di Vallico – Vallico Sotto: Frana in località Valsozza – Aperta, ma sono necessari lavori di messa in sicurezza.
Nel report dei danni figura anche il crollo di un’abitazione con l’evacuazione di una persona e di due case inagibili nella frazione di Convalle nel comuen di Pescaglia; a Villa Basilica una frana ha isolato tre famiglie sulla strada di loc. Colletto in frazione di Pracando, ma la viabilità è stata ripristinata.
Da una prima stima le somme urgenze realizzate sono stimate in circa 8 mila euro mentre per i ripristini e messe in sicurezza saranno necessari oltre 100 mila euro.
Altri interventi hanno riguardato il comprensorio di bonifica con il ricentramento dell’alveo del torrente Corsonna nel comune di Barga e la rimozione di una frana che ha ostruito l’alveo del torrente Surricchiana nel comune di Coreglia.
Da una prima stima le somme urgenze realizzate sono stimate in circa 25 mila euro.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.