Ecco il centro intercomunale di Protezione Civile. Stamani l’inaugurazione.

-

E’ stato inaugurato a Piano di Gioviano stamattina, il secondo lotto funzionale riguardante il centro intercomunale di Protezione Civile voluto dalla Comunità Montana della Media Valle e che sarà un punto di riferimento importante, in caso di calamità naturali o di emergenze, per tutto il territorio della Media Valle del Serchio.Stamattina si è proceduto all’inaugurazione delle sale operative del centro che si trovano al primo piano e che di fatto rendono questa struttura totalmente operativa. Il battesimo sul fuoco avverrà molto presto, in occasione dell’esercitazione europea di Protezione Civile per la verifica del piano di emergenze sui terremoti, che si aprirà in Valle del Serchio il prossimo 24 novembre.
All’inaugurazione del secondo lotto del centro intercomunale erano presenti molte autorità della Valle e della provincia, a cominciare dal consigliere regionale Ardelio Pellegrinotti, dal presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli, dal sindaco di Borgo a Mozzano Francesco Poggi, sul cui territorio sorge la struttura. A fare gli onori di casa naturalmente il presidente della Comunità Montana, Nicola Boggi, che ha voluto sottolineare l’importanza di questa inaugurazione che rappresenta un momento di orgoglio per l’ente, sempre più bistrattato da troppi detrattori che vorrebbero la chiusura delle Comunità Montane; che invece rappresentano un importante presenza ed un presidio per il territorio e che sono in grado di fornire servizi essenziali come appunto questo centro intercomunale.
All’inaugurazione sono intervenute numerose anche le forze dell’ordine e molte associazioni di volontariato che si occupano di protezione civile e che operano sul territorio provinciale.
Il taglio simbolico del nastro che ha ufficialmente aperto le sale operative, è stato effettuato dall’assessore alla Protezione Civile del comune di Barga, Pietro Onesti; è stato lui uno dei principali fautori di questa struttura, voluta e realizzata nel corso degli anni trascorsi alla guida della Protezione Civile della Comunità Montana della Media Valle.
Il centro dispone adesso di sale operative e radio in grado di accogliere tutta la macchina dei soccorsi e di coordinare tutte le emergenze che potrebbero verificarsi sul territorio. Può funzionare in tutta autonomia anche in caso di black out elettrici. Al piano terra ospita un grande magazzino per le attrezzature ed una rimessa per i mezzi, ma la struttura è anche dotata di un eliporto funzionale, per il quale era si sta lavorando in Comunità Montana per abilitarlo al volo notturno.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.