Auto e moto storiche in passerella per “Girovagando nel Barghigiano”

-

Domenica 1 agosto si è tenuta la seconda edizione del Raduno di Auto e Moto Storiche, denominata “Girovagando nel Barghigiano.Come per la precedente edizione, il momento clou della manifestazione è stato la visita artistica di una dei siti storici e archeologici del territorio: quest’anno è toccato al centro storico medioevale e rinascimentale di Barga.La visita, condotta da due insegnanti di belle arti, ha permesso ai numerosi partecipanti di godere in modo dotto e particolareggiato dei tesori della città, e in particolare dell’Oratorio di S. Elisabetta che oltre all’architettura racchiude alcune opere Robbiane, nonché del pregiato Duomo della città che offre alla vista lo splendido pulpito marmoreo del XII secolo, attribuito al Bigarelli, e dietro l’altare maggiore la statua lignea di S.Cristoforo protettore della città, opera che risale al XI secolo. La visita si è poi conclusa con una descrizione accurata delle opere archeologiche esposte nel Museo Civico.La
proposta culturale ha visto una presenza straordinaria di partecipanti, arrivati da tutta la penisola, in particolare dall’Emilia Romagna, da Genova, da Roma e persino da Brindisi, con oltre 90 veicoli e quasi 200 persone.
Tra le auto di prestigio intervenute citiamo 3 Ferrari, 2 Lamborghini, 3 MGA del 1957-58, alcune Triumph Spitfire, e 2 Austin Healey. Numerose anche le presenze di importanti auto italiane degli anni 50 e 60, in particolare Alfa Romeo e Fiat. Le più vecchie auto intervenute sono state una Lancia Augusta del 1934 e una Fiat Topolino A del 1939.
Il programma prevedeva poi una sosta a Fornaci di Barga, per un aperitivo al Bar Centrale “Il sogno” e successivamente una passeggiata di 20 km nella Valle del Serchio e nella Val Turrite fino a raggiungere Fabbriche di Vallico, con pr anzo al Ristorante “da Sandra” che offriva un ricco menù studiato per l’occasione.
A fine pranzo, prima della consegna a tutti i partecipanti di una targa commemorativa, si è fatto lo spoglio delle schede-quiz ove tutti i convenuti hanno dato prova della loro abilità a rispondere a domande sulla storia dell’auto italiana.
Al migliore, Giuseppe Cardinale di Pistoia, che ha risposto correttamente a 12 domande su 15, è stato assegnato in premio un prosciutto offerto dal Comune di Barga.
Un sentito ringraziamento va alle autorità comunali, e in particolar modo al Sindaco Bonini e agli Assessori alla cultura e allo sport Guidi e Giovannetti, oltre ai responsabili del Comune di Fabbriche di Vallico, alla Polizia Municipale e alla Misericordia del Barghigiano, la cui collaborazione è stata preziosa e indispensabile per la buona riuscita della manifestazione.
Il pubblico intervistato si è dichiarato entusiasta dell’iniziativa, e della formula cultura-divertimento, e in massa si è complimentata con gli organizzatori, dichiarandosi favorevole a ripetere l’iniziativa il prossimo anno.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*