Si è riunito il Comitato del Comprensorio di Bonifica

-

Il 26 gennaio scorso presso la Sede della Comunità Montana Media Valle del Serchio si è svolto il Comitato Tecnico Politico del Comprensorio di Bonifica Valle del Serchio, Ente titolare delle funzioni di Bonifica su tutta la parte montana del Bacino del Serchio, per poter delineare un quadro dettagliato e preciso della condizione del territorio a seguito degli eventi alluvionali dei mesi di dicembre-gennaio e soprattutto per conoscere l’esatto ammontare degli interventi necessari.Dalla specifica tracciata dai tecnici del Comprensorio di Bonifica per ogni zona di competenza, sono emersi i seguenti numeri:
66 Interventi di cui 21 di Somma Urgenza per complessivi oltre 782 mila euro e 45 interventi di ripristino per un ammontare di oltre 5 milioni e 600 mila euro.
All’incontro erano presenti il presidente della Comunità Montana per la Media Valle del Serchio Nicola Boggi, il Vicepresidente con delega alla Bonifica Loris Agostini, il presidente della Comunità Montana della Garfagnana Mario Puppa, il Vicepresidente della Comunità Montana Appennino Pistoiese Carluccio Ceccarelli, Marino Pierotti per il Comune di Bagni di Lucca, affiancati dallo staff tecnico del Comprensorio e dai dirigenti tecnici del settore Foreste delle Comunità Montane.
Come emerso durante il confronto, le somme urgenze sono già state eseguite dall’Ente e si attende almeno parziale copertura dai finanziamenti statali e regionali.
La situazione si complica nell’analizzare l’ingente somma necessaria per effettuare quei ripristini delle criticità evidenziate a seguito degli ultimi eventi meteorici; interventi importanti che vanno nell’ottica di mitigare il rischio e riportare il territorio martoriato da questi eventi in una situazione di ordinarietà ed equilibrio e soprattutto in grado di reggere eventuali futuri eventi calamitosi.
Altra questione emersa è stata quella della necessità di reperire finanziamenti alternativi a quelli della sola contribuenza per poter coprire le somme urgenze e per poter dar seguito alle segnalazioni e necessità di ripristino affinché questo evento straordinario non vada ad intaccare sostanzialmente le risorse del bilancio 2010 rischiando di annullare la programmazione, aggravando la fragilità del nostro territorio.
Come ha ribadito il presidente della Comunità Montana della Media Valle Boggi, parere comunque condiviso da tutti i presenti, la buona programmazione è l’unico strumento per controllare le criticità e andare ad intervenire in prevenzione massimizzando le risorse e diminuendo il rischio; garantendo la fruibilità e facendo sì che la fragilità di questo territorio non impedisca a chi qui ci vive, lavora, investe, di goderne a pieno.
A questo appello dovranno rispondere tutti gli Enti Competenti alla Bonifica, Difesa del Suolo e Protezione Civile, ciascuno per la loro parte, coscienti che ormai questi eventi possono ripetersi con una frequenza sempre maggiore.
Visto l’esito positivo, costruttivo ed importante dell’incontro, considerando che l’azione sinergica dei vari Enti presenti sul territorio è una grande risorsa per la tutela del territorio, il presidente Boggi ha proposto di ripetere con cadenza mensile dei tavoli istituzionali itineranti nelle varie sedi degli Enti consorziati per dare concretezza al termine dinamicità e vicinanza al territorio termini da cui la Bonifica non può prescindere.
Tra i prossimi appuntamenti fissati sul calendario del Comprensorio di Bonifica oltre al prossimo incontro della Conferenza dei Presidenti che si terrà nella Sede dell’Appennino Pistoiese a fine febbraio, è utile ricordare l’iniziativa del “Bilancio partecipato della bonifica”, esperienza pilota in questo ambito, che vedrà sabato 30 gennaio 2010 presso l’Hotel Cristallo di Fornaci di Barga un incontro pubblico che si articolerà con l’illustrazione delle tematiche della Bonifica da parte di tecnici esperti, per fornire ai cittadini alcune nozioni di base per poter poi dare vita a veri e propri tavoli di lavoro dove il cittadino diventa parte attiva, propone e decide su alcuni temi specifici riguardanti specifiche poste di bilancio 2010 (per partecipare tel. 0583 88346 o ufficiotecnico@bonificavalleserchio.it).
Il Comprensorio di Bonifica Valle del Serchio interessa una superficie di oltre 115.000 ha e ben 35 Comuni ed è gestito dalla Comunità Montana Media Valle del Serchio e dalle altre Comunità Montane Consorziate: Appennino Pistoiese, Garfagnana il Comune di Bagni di Lucca e parte dell’Unione Speciale di comuni Alta Versilia.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.