Maltempo: in aiuto dei residenti bloccati a Fabbriche di Vallico arriva la Protezione civile nazionale

-

A causa della gravità della situazione che si è creata a Fabbriche di Vallico, dove circa 200 residenti sono ancora intrappolati nella loro frazione e domani non potranno recarsi al lavoro, a scuola, nè ricevere eventuali cure mediche, sono arrivati due ingegneri della Protezione civile nazionale, inviati direttamente dal sottosegretario Bertolaso, il quale probabilmente sarà presente di persona domani a Fabbriche.Perchè una soluzione dovrà essere trovata, con urgenza, per consentire il ritorno alla normalità in questa parte della montagna toscana! Ne hanno parlato oggi il sindaco Oreste Giurlani, insieme ai tecnici del comune, a rappresentanti della Comunità montana e della Provincia di Lucca.
E’ stato sottolineata, insieme all’emergenza, anche la pazienza della popolazione che chiede aiuto senza isterismi di sorta.
Non c’è dubbio che la presenza della Protezione civile nazionale a Fabbriche e la dichiarazione di Bertolaso che autorizza gli enti locali a muoversi come se lo stato di calamità fosse già in atto (cosa che accadrà come promesso dallo stesso sottosegretario nel prossimo consiglio dei ministri) contribuisce a dare un minimo di serenità.
“A Bertolaso – dice Giurlani, nelle vesti di presidente di Uncem Toscana – va il mio plauso per la determinazione con cui si muove e per il coraggio di assumersi responsabilità che saranno successivamente avallate dal Governo. Questo significa che possiamo lavorare subito con più tranquillità”.
Tra le ipotesi avanzate per sbloccare la situazione si pensa che possa arrivare a Fabbriche il Genio Militare per realizzare un passaggio della frana che, purtroppo, è ancora in movimento.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.