Bilancio Partecipativo della Bonifica: primo incontro

-

Questa mattina 2 dicembre 2009 alle ore 09.30 presso la Sala Consiliare della Comunità Montana Media Valle del Serchio, via Umberto I°, 100 Borgo a Mozzano, si è svolto il primo incontro di presentazione del Progetto e del processo di costituzione del Comitato di Monitoraggio con le Associazioni di categoria e le Autorità Competenti dei Comuni e delle Comunità Montane coinvolte. L’incontro si è aperto con il saluto del Presidente della Comunità Montana della Media Valle del Serchio Nicola Boggi. A seguire, il Presidente della Comunità Montana della Garfagnana Mario Puppa, Il Vice Presidente della Comunità Montana Appennino Pistoiese Ceccarelli, Oreste Giurlani Presidente UNCEM Toscana e Pierotti Marino delegato dal Comune di Bagni di Lucca. Successivamente ha preso la parola l’Ass.re Loris Agostini , Assessore alla Bonifica e Vice Presidente della Comunità Montana Media Valle del Serchio, esprimendo tutto il suo entusiasmo relativamente al Progetto sottolineando l’importanza della Partecipazione dando piena approvazione a questa nuova forma di coinvolgimento. Il Progetto “ Bilancio Partecipativo della Bonifica” è stato presentato e descritto dalla Dott.ssa Pamela Giani, Responsabile, con la collaborazione e partecipazione del Presidente di
POLIS Dott. Federico Binaglia, che assieme hanno reso trasparente ed efficace l’illustrazione.Il Progetto ha trovato il consenso e la volontà nel parteciparvi da parte di tutti i presenti.
L’incontro ha visto la partecipazione infatti di diverse Associazioni di categoria dei territori coinvolti e dei Sindaci. Si ricorda che in questa prima fase, sperimentale, il progetto si limiterà a coinvolgere il territorio e la popolazione di 7 Comuni (per un totale di oltre 45.000 ettari): quattro in Provincia di Lucca (Bagni di Lucca, Barga, Borgo a Mozzano e Coreglia Antelminelli) e tre in Provincia di Pistoia (Abetone, Cutigliano e Piteglio). Sono stati fatti interventi di delucidazione e richieste di informazioni più dettagliate, hanno fornito suggerimenti e dato la loro disponibilità alla partecipazione. Nei prossimi giorni un campione di circa 200 contribuenti nell’area prescelta riceverà un invito a partecipare ad un primo ciclo d’incontri pubblici nel quale saranno spiegate le modalità con cui si svilupperà il percorso partecipativo. Chiunque, però, può partecipare: le iniziative sono pubbliche ed anzi, tramite manifesti e comunicati stampa, tutti i cittadini/contribuenti saranno invitati ad intervenire agli incontri del bilancio partecipativo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.