Rifiuti: sigilli allo stabilimento Aimeri di San Pietro in Campo

- 1

I carabinieri del NOE di Firenze hanno posto i sigilli ieri mattina ad una parte del capannone che ospita i mezzi ed il magazzino della Aimeri Ambiente, che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per conto del Comune di Barga.Il blitz è scattato nell’ambito dei controlli che il nucleo operativo ecologico dei CC sta effettuando sulle aziende del settore in tutta la Toscana.Sotto sequestro sono finiti circa 500 metri quadrati di un’area posta sul retro del capannone che si trova lungo la strada principale di San Pietro in Campo, in quanto secondo i militari qui sono stati stoccati rifiuti non autorizzati.
I carabinieri hanno passato al setaccio anche l’intero capannone. L’operazione che riguarda tutta la Toscana punta ad individuare violazioni sulle procedure che vengono seguite sia per la raccolta differenziata che per il trattamento dei rifiuti da parte delle aziende che operano sul territorio.

Commenti

1


  1. rifiuti. più o meno urbani.
    I controlli devono essere fatti. Bene che si evidenzino violazioni e che vengano denunciate,e, soprattutto la popolazione ne venga conoscenza. Tutto può servire a formare unacoscienza civica del cittadino e a una conoscenza di quanto sia importante, da parte di tutti i cittadini del ns. comune, la raccolta differenziata.A mio parere questo importante impegno civico non è molto applicato dai ns. cittadini (vedere bidone sul ponte che già pienodi rifiuti, non indifferenziati come dovrebbe essere,alle ore 10 mattino e presso il quale i “bravi” cittadini continuano ad ammucchiare sporcizia anche quando non viene raccolta) anche nei giorni e nelle ore più disparate della giornata, con la conseguenza che spesso nei giorni festivi diamo una GROSSA DIMOSTRAZIONE DELLA CIVILTA’ E DEL NS.SENSO CIVICO.Ma perchè non se la tengono davanti alla loro porta di casa? Il servizio, Ben Pagato da noi cittadini, é non è “PORTA A PORTA”? quindi perchè portare il tuo sudiciume sul ponte? Il sudiciume è tuo, tienilo a casa tua.Qui sul ponte ci viene gente anche da Bellavista.Eppure loro hanno in via Zerboglio(circa 50-60 metri di distanza) una grande e ampia scelta di bidoni perdepositare il loro sudiciume.Ci sarebbero altre riflessioni da fare sul ns. comportamento di cittadini. Ci sarebbero molte altre denunce di comportamenti incivili e fare nonie cognomi.Queste mie riflessioni sul comportamento di noi cittadini mi portano ad una considerazione, chespesso è una affermazione che sento dire “ci deve pensare il comune”. Ma “IL COMUNE SIAMO NOI” tutti i cittadini,ricchi o poveri, belli o brutti, buoni o cattivi, comunitari o extracomunitari, laici o religiosi.colti o ignoranti, ecc.Comunque sui rifiuti urbani non ho mai sentito e/oletto statistiche sull’andamento della raccolta differenziata nel comune di Barga, in che percentuale si colloca la raccolta dei vari materiali, se i cittadini rispondono alle direttiveemanate, se c’è qualche zona che è più virtuosae se invece ci sono zone che se ne fregano di fare la raccolta differenziata. Nei limiti del possibile, desidererei avere delle risposte. Dal Comune, dalla Aimeri Ambiente edal Gionale a cui sono abbonato. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.