Valorizzare le antiche strade: ecco il progetto

-

Un progetto mirato a recuperare e valorizzare l’antica viabilità che collega l’abitato di Cima Solco, a Filecchio, e la Pieve di Loppia. In questo ambito anche il restauro di un antico ponte pedonale noto come “Il Solco”. Il costo dell’intervento, finanziato dalla Regione e seguito in tutto l’iter dalla Comunità Montana della Media Valle del Serchio, è di 33mila euro.A presentare il progetto il sindaco di Barga, Marco Bonini, che nell’esprimere la soddisfazione dell’Amministrazione ne ha sottolineato la
valenza visto che l’intervento rappresenta anche un contributo significativo per la riqualificazione dell’intera area intorno alla Pieve di Loppia. Un primo passo insomma per una più ampia e generale operazione nell’area dell’antica chiesa.
Nel dettaglio, la strada interessata dall’intervento costituisce un tratto di una delle principali vie di comunicazione del fondovalle che si sviluppava sulla sponda sinistra del Serchio. La strada collega la Pieve anche con altre parrocchie che facevano parte della Pievania, in particolare Tiglio e Coreglia. In questo tratto si trova poi un ponte che ha un profilo a schiena d’asino: una linea singolare che proprio per la sua irregolarità fa pensare al Ponte del Diavolo di Borgo a Mozzano. Saranno poi anche sistemati, oltre alla viabilità, una vecchia fonte e un vecchio lavatoio pubblico. Da segnalare poi che questo recupero del sentiero rappresenta non solo l’obiettivo di salvaguardare un patrimonio storico e architettonico, ma anche quello di incrementare l’attrazione turistico-ambientale nella zona.
Oltre alla riqualificazione e sistemazione completa del ponte si prevede la ripulitura del selciato in pietra del sentiero e la sua sistemazione con il riposizionamento di pietre sconnesse o mancanti, interventi di regimazione delle acque con tecniche particolari adatte al valore ambientale e architettonico del sentiero e del ponte, interventi sul lavatoio e sulla vecchia fonte.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.