Imprenditori svedesi in visita a Barga

- 1

Barga si apre alla Svezia grazie al gemellaggio sottoscritto lo scorso anno con Gallivare. Fra le iniziative di scambio fra i due paesi anche l’arrivo sabato scorso di un gruppo di dodici imprenditori svedesi interessati a conoscere meglio la nostra zona. In visita, e ricevuti ufficialmente dal sindaco del Comune di Barga, Umberto Sereni, nella sala consiliare, il gruppo accompagnato da Anders Ahl, ormai ospite fisso a Barga, e dall’avvocato Leonardo
Mordini.
Al centro della visita, nuove possibilità di collaborazione, in particolare per possibili scambi, soprattutto turistici, fra Barga e questa nazione europea un pò tutta da scoprire per il nostro turismo come del resto è da scoprire la nostra bella zona per gli svedesi. Questo è stato lo spirito dell’incontro nella sede comunale che si è concluso con la promessa di sviluppare ulteriormente i contatti. L’occasione alla base di questo interesse della Svezia, che ha portato al gemellaggio, è nata dopo che l’avvocato Leonardo Mordini e l’imprenditore Andrea Marcucci hanno acquistato il castello di Fjallnas, trasformato in Resort, nel nord della Svezia, in Gallivare; l’idea è quella di portare i nostri turisti in Svezia per stupende settimane bianche alla scoperta di questa terra. L’interesse però è reciproco visto che la nostra Valle e la Lucchesia sono ben diverse dalla terra svedese e quindi possono attrarre visitatori da questo paese.
Insomma, un ottimo veicolo di promozione turistica per Barga che il primo cittadino ancora una volta non si è fatto scappare. A chiusura dell’incontro, dopo il consueto scambio di doni, il sindaco Sereni ha accompagnato i visitatori sulla panoramica terrazza di Palazzo Pancrazi, da dove si domina tutta la Valle, per le foto ricordo della visita barghigiana.

Tag: , , ,

Commenti

1


  1. Re: Giornaledibarganews vuole crescere e diventa “premium”. Lettera aperta a tutti i lettori
    Mi scuso per non capire completamente gli argomenti e le discussioni sopra, tuttavia per me, la pay per view o un piano abbonamento a pagamento è molto molto semplice.

    1. Questo giornale online / rivista non può esistere con la pubblicità da sola, se lo facesse, avrebbe contenuto editoriale molto poco, e nessuno l’avrebbe letta.
    2. Pertanto, per continuare, la piattaforma di business richiede un’altra fonte di reddito. Inserisci il subscribtion pagamento.

    Speriamo che gli editori sono in grado di trovare un equilibrio tra contenuto editoriale e pubblicità. Se si sceglie di utilizzare una combinazione di redattori pagati professionisti e giornalisti e anche cercare commento e del contributo del lettori, tanto meglio.

    Se gli editori possono anche creare uno sbocco per la partecipazione facile dai lettori in modo che possano partecipare ad una discussione online sociale come la “lettera al direttore”, o “opinione” pagine dei giornali di stampa, in modo che sempre più persone vogliono partecipare , che è anche migliore.

    La meccanica di abbonamento a pagamento non è il vero punto qui. (giornaliera, mensile, annuale). Il vero punto è come si può trovare l’equilibrio in modo che questo modello di business può essere sostenuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.